L’ISIS sta spargendo il panico nella parte est di Mosul

Pubblicato il 18 febbraio 2017 alle 10:00 in Iraq Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

I militanti dell’ISIS stanno spargendo il panico tra i residenti della parte liberata di Mosul, minacciando di compiere attacchi suicidi.

La notizia è stata riportata dal sito di informazione Iraqi News. Ad avviso di Hossam al-Abbar, membro del consiglio provinciale di Niveneh, le autorità locali stanno esortando i civili a non credere alle indiscrezioni riguardo agli imminenti attacchi contro i mercati, le moschee e le scuole da parte dei jihadisti. Tuttavia, l’ISIS ha già effettuato diversi attentati nella regione est di Mosul per mezzo di armi da fuoco e droni, causando la morte di diversi individui.

Le forze di sicurezza irachene hanno riferito che cellule dormienti legate allo Stato Islamico mirano a destabilizzare la sicurezza nell’area est di Mosul, la quale è stata riconquistata dall’esercito locale con l’aiuto della coalizione internazionale dopo più di tre mesi di assedio. Nelle prossimi giorni, l’esercito dell’Iraq condurrà un’invasione via terra per cercare di sottrarre la parte ovest della città irachena al controllo dei jihadisti.

Intanto, ieri, due civili sono stati feriti in un’esplosione a nord di Baghdad, nella regione di al-Shaab, dove si stanno verificando attacchi quasi ogni giorno. Dalla proclamazione dello Stato Islamico il 29 giugno 2014, l’Iraq sta subendo la violenza dei militanti fondamentalisti. Baghdad è stata colpita quotidianamente da attentati contro i civili e gli agenti di sicurezza.

Militari nelle strade di Mosul, Iraq. Fonte: Wikimedia Commons

Militari nelle strade di Mosul, Iraq. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.