Il ministro della difesa iraniano risponde alla controparte isrealiana

Pubblicato il 18 febbraio 2017 alle 18:05 in Iran Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Avigdor Lieberman, ministro della difesa israeliano, in un incontro con la controparte statunitense, Gen. James N. Mattis, ieri, ha affermato che i tre principali problemi che i due Stati devono affrontare sono “Iran,Iran e Iran”.
Lieberman ha evidenziato la necessità di creare una coalizione per combattere il “terrorismo che Teheran sta diffondendo nel mondo, incluso lo sviluppo dei missili balistici e il tentativo di costruire armi nucleari in futuro”.

Secondo il ministro della difesa israeliano la Corea del Nord e l’Iran sono i due estremi di uno stesso “asse del male, che include anche Hezbollah e il regime di Assad in Siria”.

In risposta a queste dichiarazioni, il ministro della difesa iraniano, Mohammad Javad Zarif, ha scritto su Twitter che Israele prima di criticare i mezzi di difesa iraniani, dovrebbe riflettere che è il primo paese in Medio Oriente a detenere “armi nucleari, missili balistici intercontinentali”  e ha da sempre utilizzato una “politica militare di aggressione“.
Mohammad_Javad_Zarif_2014Zarif ha concluso il tweet affermando che Israele è impegnata in una campagna di “allarmismo e di diffusione di notizie false” al fine di creare una sorta di “Iranofobia” all’interno della comunità internazionale.

Nei giorni precedenti, Qassemi, il portavoce del ministro degli affari esteri iraniano, aveva già risposto ad alcune dichiarazioni fatte da Donald Trump in un incontro con il primo ministro israeliano, in cui il presidente americano aveva definito l’accordo nucleare con l’Iran, il “peggiore errore” dell’ex amministrazione Obama.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.