Al-Ghwell ha riaperto l’aeroporto internazionale di Tripoli

Pubblicato il 17 febbraio 2017 alle 18:43 in Africa Libia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il leader del Governo di Salvezza Nazionale, Khalifa al-Ghwell, ha riaperto il terminale VIP dell’aeroporto internazionale di Tripoli per inaugurare il sesto anniversario della rivoluzione del 17 febbraio 2011 che ha segnato l’inizio della guerra civile libica.

L’aeroporto è stato distrutto nel 2014 dalle forze militari di Misurata per combattere le brigate Zintan, affiliate all’esercito nazionale libico, che si rifugiavano al suo interno. Il terminal VIP è stato ristrutturato e riabilitato, in meno di un anno. L’inaugurazione del nuovo aeroporto di Tripoli è avvenuta il 16 febbraio 2017.

Al-Ghwell ha posto come obiettivo principale quello di riattivare il trasporto aereo per aumentare il reddito nazionale e sfruttare al meglio la posizione strategica della Libia per il transito commerciale.

Una fonte vicina al governo di salvezza nazionale ha dichiarato che il nuovo aeroporto internazionale di Tripoli sarà operativo entro metà marzo. Secondo la fonte, che ha preferito rimanere anonima, la ricostruzione del terminale-passeggeri è completa al 60% mentre la sala VIP è già agibile.

La maggior parte dei residenti di Tripoli non ha celebrato l’anniversario della rivoluzione del 17 febbraio data la situazione di divisione politica della città che impedisce di prendere parte ai festeggiamenti.

Attualmente ci sono due governi a Tripoli, il primo è il Governo di Accordo Nazionale (GNA), guidato da Fayez al-Sarraj e appoggiato dall’ONU; il secondo è il Governo di Salvezza Nazionale (GSN), guidato da Khalifa al-Ghwell che si è insediato il 14 ottobre 2016.

Aeroporto internazionale di Tripoli. Fonte:ويكيبيديا

Aeroporto internazionale di Tripoli. Fonte:ويكيبيديا

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.