Visita del presidente sloveno Pahor in Russia e Ucraina

Pubblicato il 14 febbraio 2017 alle 10:30 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Borut Pahor ha incontrato Putin e Medvedev ed ha sottolineato come i buoni rapporti bilaterali russo-sloveni possano essere veicolo di un miglioramento dei rapporti con l’Unione Europea.

Il Presidente della Slovenia Borut Pahor si è recato in visita di stato a Mosca il 10 e 11 febbraio scorsi, prima di viaggiare alla volta di Kiev dove si è riunito con il presidente ucraino Petro Porošenko. Tanto a Mosca come a Kiev Pahor ha affrontato il tema dell’aggravamento della situazione nel Donbass.

Le buone relazioni russo-slovene – ha assicurato Pahor a Dmitrij Medvedev – possono essere volano per il miglioramento delle relazioni con l’Unione Europea e, di conseguenza, per la soluzione della crisi in Ucraina Orientale. Il Premier russo ha sottolineato come se le relazione con Lubiana sono buone, lo stesso non si può dire delle relazioni con la UE nel suo complesso.

Al leader sloveno Vladimir Putin ha ribadito che per la Russia l’unica soluzione alla crisi ucraina sono gli accordi di Minsk e che il rispetto degli accordi di Minsk è alla base della soluzione del conflitto e del ripristino di normali relazioni con l’Unione Europea.

Nel vertice con Putin il Presidente sloveno ha discusso inoltre il rafforzamento della cooperazione bilaterale in diversi ambiti. Il Presidente della Federazione russa ha sottolineato come Russia e Slovenia intrattengano ottime relazioni commerciali e culturali. Il 70% del fabbisogno di gas della Slovenia è soddisfatto dall’azienda di stato russa Gazprom – ha ricordato Putin – e stiamo lavorando ad un contratto fino al 2022.

Nel corso della conferenza stampa finale, Pahor, che si è definito “amico” di Putin, ha dichiarato che si farà portavoce della posizione russa in Europa e si è offerto di ospitare in Slovenia il vertice tra lo stesso Putin e Donald Trump. Il suo paese sarebbe un’ottima sede per un vertice russo-statunitense – ha chiosato Putin.

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

Vladimir Putin e Borut Pahor. Fonte: Wikimedia Commons

Vladimir Putin e Borut Pahor. Fonte: Wikimedia Commons

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.