Intelligence irachena: Al-Baghdadi gravemente ferito in un raid

Pubblicato il 13 febbraio 2017 alle 8:56 in Iraq Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il leader dell’ISIS Abu Bakr Al-Baghdadi è stato ferito gravemente nel corso di un raid contro le roccaforti del gruppo terroristico vicino al confine siriano, nella provincia irachena di Anbar.

Al-Arabiya English riporta che la notizia è stata riferita da Fadel Abu Raqif, esperto di sicurezza iracheno, il quale ha scritto su Facebook che fonti dell’intelligence hanno confermato che Al-Baghdadi è stato ferito durante tre bombardamenti che stavano colpendo le aree di Okashat, Zalla Al Sabaee e Al Obeidi, e è stato poi trasferito dalla parte siriana del confine per ricevere assistenza medica. I media iracheni hanno riferito che altri capi dell’ISIS sono stati uccisi e feriti insieme a Al-Baghdadi.

L’ISIS, dal 2014, ha il controllo di molte città nella provincia di Anbat, le quali vengono utilizzate come basi strategiche per attaccare i civili e le forze di sicurezza dell’area. L’Iraq, con l’aiuto della coalizione internazionale guidata dagli USA, sta regolarmente bombardando la zona, causando spesso vittime tra i jihadisti. Il luogo esatto in cui si trovava Al-Baghdadi è sempre stato incerto da quando si è autoproclamato leader indiscusso del Califfato Islamico in Iraq e in Siria nel giugno del 2014.

Non è la prima volta che i media riportano notizie riguardo al coinvolgimento di Al-Baghdadi in operazioni militari o alla sua presunta morte.

Ritratto del leader dell'ISIS, Abu Bakr Al-Baghdadi. Fonte: Flickr

Ritratto del leader dell’ISIS, Abu Bakr Al-Baghdadi. Fonte: Flickr

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.