Allerta terrorismo in Pakistan: attacco bomba a Lahore

Pubblicato il 13 febbraio 2017 alle 15:23 in Asia Pakistan

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Una bomba è esplosa a Lahore, davanti all’ingresso dell’Assemblea provinciale del Punjab, in concomitanza con una manifestazione di protesta indetta dai farmacisti della città. I Talebani avrebbero rivendicato l’attacco.

Il Vice-Ispettore Generale del Traffico (DIG), il Capitano Mubin, è rimasto gravemente ferito nell’attentato. Tra i feriti, si contano numerosi membri del personale di polizia. I morti accertati sarebbero almeno 10.

Bandiera del Pakistan. Fonte: Wikimedia

Bandiera del Pakistan. Fonte: Wikimedia

Un gruppo composto da centinaia di chimici e farmacisti protestavano di fronte alla sede dell’Assemblea provinciale di Lahore, quando un uomo a bordo di una motocicletta si è scagliato contro la folla di manifestanti che sfilava in centro città, a Mall Road, in un tratto di strada ad alta frequentazione. Il luogo dell’attacco era sorvegliato da personale di sicurezza per via della manifestazione pubblica. L’onda d’urto causata dalla detonazione ha distrutto le finestre degli edifici circostanti e alcune automobili hanno preso fuoco.

I servizi di soccorso, tra cui ambulanze e pompieri, sono accorsi nel luogo dell’incidente. I feriti sono stati immediatamente trasportati negli ospedali Mayo Hospital e Ganga Ram Hospital. A seguito dell’esplosione, è stato dichiarato lo stato di emergenza in tutti gli ospedali della città.

Contingenti dell’esercito e Rangers pachistani sono sopraggiunti nel sito dell’attacco, completamente circondato dalle forze di sicurezza.

Il 27 marzo 2016, Lahore ha subito un violento attacco suicida, rivendicato dai Talebani, avvenuto in un parco pubblico. Oltre 70 persone furono uccise nell’attentato, che stravolse la città nel giorno in cui cadeva la domenica di Pasqua, proprio perché diretto contro la minoranza cristiana.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.