Somalia: combattenti di al Shabaab riconquistano due villaggi

Pubblicato il 12 febbraio 2017 alle 15:28 in Africa Somalia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’assedio ha portato alla morte di 6 soldati, tra cui due ufficiale, e alla riconquista di Warmahan e Tihisiile, villaggi della Somalia meridionale.

In seguito a un attacco contro alcune basi militari, i militanti di al Shabaab hanno ripreso il controllo di due distretti chiave nella regione del Basso Shabelle, nella Somalia meridionale.

Abdi Hassan, comandante dell’esercito della regione, ha dichiarato ai media locali che i combattenti hanno sopraffatto le truppe governative a Warmahan e Tihisiile, vicino Uanle Uen. Le forze governative somale si erano ritirate nella città di Uanle Uen prima che i militanti di Al Shabaab entrassero nei due distretti e sequestrassero le stazioni di polizia e gli uffici amministrativi.

Almeno sei soldati, di cui due comandanti dell’Esercito Nazionale Somalo (SNA), sono morti nell’esplosione del loro convoglio, vicino alla città di Warmahan. In un comunicato pubblicato sui propri siti web, i militanti hanno affermato di aver usato una mina telecomandata.

Mohamed Hassan Bakay, comandante della sesta divisione delle forze armate somale, potrebbe essere tra i sei soldati uccisi durante l’attacco vicino Warmahan. Bakay stava viaggiando sul convoglio per dare rinforzi ai campi militari in Tihsile e Warmahan.

Il gruppo Al Shabaab, affiliato di Al-Qaeda, ha dichiarato di aver sequestrato corazzate e munizioni dalle basi militari in Warmahan e Tihisiile, dopo il ritiro dello forse dello SNA.

I militanti stanno combattendo le forze governative e le truppe alleate dell’Unione Africana nelle regioni centrali e meridionali della Somalia, nel tentativo di rovesciare il governo federale somalo filo-occidentale, istauratosi l’8 febbraio a Mogadiscio.

Miliziani di Al Shabaab, Somalia. Fonte: ABI news

Miliziani di Al Shabaab, Somalia. Fonte: ABI news

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.