Regno Unito: Partito Laburista lavora a nuova politica sull’immigrazione

Pubblicato il 12 febbraio 2017 alle 17:00 in Europa

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Partito Laburista inglese sta pianificando una politica di immigrazione a livello regionale, la quale permetterebbe una maggiore accoglienza a Londra, ma restrizioni più severe in altre aree del paese.

Il leader laburista Tom Watson ha affermato che la Brexit ha presentato l’opportunità di migliorare i controlli alle frontiere del Regno Unito e che il partito sta discutendo riguardo al nuovo piano sull’immigrazione. L’approccio proposto potrebbe aiutare a migliorare la situazione sia nelle zone metropolitane, sia nelle zone industriali. “Io penso che Londra abbia bisogno di politiche più liberali, ma ci sono altre regioni del paese dove l’immigrazione potrebbe mettere sotto pressione i servizi pubblici, come le scuole e gli ospedali”, ha spiegato Watson, aggiungendo che, una volta fuori dall’Europa, il Regno Unito potrà adottare tali politiche.

Nei 10 anni passati, il partito laburista ha cercato di proporre diversi piani sull’ immigrazione. Nel 2009, Gordon Brown, ex primo ministro inglese, è stato criticato per aver lanciato lo slogan “British jobs for British workers”, ritenuto di estrema destra.

Ad avviso del conservatore Stephen Crabb, coloro che hanno votato la Brexit con l’obiettivo di ridurre l’immigrazione potrebbero rimanere delusi, dal momento che l’uscita del Regno Unito dall’UE “non porterà alla chiusura delle frontiere”.

L’immigrazione è stata una delle questioni più discusse nel contesto del referendum sulla Brexit. Molti elettori hanno optato per uscire dall’Unione sperando che “il flusso di persone verso il Regno Unito sarebbe stato ridotto”.

Tom Watson, leader laburista. Fonte: Wikipedia sample

Tom Watson, leader laburista. Fonte: Wikipedia sample

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.