Si rafforzano relazioni fra Iran e Pakistan

Pubblicato il 11 febbraio 2017 alle 16:00 in Iran Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

In occasione del 38° anniversario della rivoluzione islamica iraniana, Muhammad Shahbaz Sharif, governatore della provincia Punjab e fratello del primo ministro pakistano, ha espresso la sua convinzione riguardo la possibilità di rafforzare le relazioni fra Pakistan e Iran.

Il governatore ha espresso ammirazione verso il popolo iraniano e il suo governo, descrivendo la rivoluzione islamica “come un momento significativo nella storia del mondo e uno dei pochi casi in cui un popolo ha avuto la forza di spodestare un sistema crudele ed opprimente che operava contro la volontà dei cittadini”.
Secondo Sharif, il coraggio del popolo iraniano ha reso il progresso dell’Iran inarrestabile, nonostante gli ostacoli che la nazione ha incontrato durante gli anni. Il diplomatico pakistano ha evidenziato che l’Iran è stato il primo paese ad accettare l’indipendenza pakistana e ha aggiunto che come gli sforzi congiunti fra i due Stati possono contribuire ad un

Bandiera del Pakistan. Fonte: Pixabay

Bandiera del Pakistan. Fonte: Pixabay

progresso economico vantaggioso per entrambi.
Inoltre, Sharif ha proposto l’ideazione di un corridoio economico fra Pakistan, Iran e Cina, che creerebbe prosperità in tutta la regione.
Anche il Console Generale iraniano a Lahore , Mohammad Hossain Bani Asadi, si è detto disponibile a rafforzare i rapporti ed ha affermato che ci sono numerosi punti in comune con il Pakistan, tra cui valori religiosi e culturali.

Il diplomatico iraniano ha rinnovato l’impegno preso dal presidente Rohuani, durante una visita lo scorso anno in Pakistan, volto a stabilire un commercio bilaterale fino a 5 miliardi di dollari fra i due paesi.
Alla cerimonia hanno partecipato rappresentanti da differenti parti della società, tra cui politici, professori e economisti.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.