Il Presidente iraniano riceve le credenziali del nuovo ambasciatore brasiliano

Pubblicato il 5 febbraio 2017 alle 16:46 in Iran Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Presidente Hassan Rouhani ha ricevuto le credenziali del nuovo ambasciatore brasiliano, Rodrigo de Azeredo Santos.

Nel corso della riunione, Rouhani ha invitato a rafforzare e facilitare i rapporti bancari tra i due paesi, considerando “necessario” che l’Iran sviluppi una cooperazione con il Brasile nei settori dell’energia, dei trasporti e della tecnologia.

Il presidente ha affermato che le relazioni tra Teheran e Brasilia, negli ultimi anni, hanno fatto progressi notevoli e dovrebbero essere ulteriormente promossi, tenendo conto delle risorse a disposizione.

Rouhani ha sottolineato il ruolo importante che entrambi i paesi hanno all’interno del settore privato, auspicando ad un rafforzamento nelle relazioni bilaterali, anche in questo ambito.

Il nuovo ambasciatore brasiliano, dopo essersi anch’egli espresso suoi buoni rapporti che legano i due paesi, ha così affermato: “Intendiamo sviluppare la cooperazione nei settori dell’industria, dell’energia, dei trasporti, la scienza, la tecnologia, la cultura e l’agricoltura.”

Il Brasile considera l’Iran un partner con cui costruire un legame duraturo e sta cercando di trovare relazioni economiche strategiche zarifcon il paese.

Il diplomatico, riferendosi all’accordo sul nucleare iraniano, ha spiegato che: “Noi crediamo che un piano piano comune di azione globale sia una vittoria diplomatica, un’alternativa pacifica che si è trasformato in un modello per la risoluzione dei problemi del mondo”.

Santos ha inoltre aggiunto che non vi è alcun ostacolo sulla strada dei rapporti bancari tra i due paesi e il governo brasiliano ha invitato la Banca centrale iraniana a cooperare con quella brasiliana.

Ha infine concluso sottolineando come il ruolo dell’Iran sia “prezioso per la l’equilibrio” nella regione, soprattutto dopo gli ultimi sviluppi in Siria e dopo l’incontro di Astana, in cui Turchia Russia e Iran hanno posto le basi per i negoziati di pace.

 

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.