300 Marines USA pronti per la missione a Helmand

Pubblicato il 2 febbraio 2017 alle 17:21 in Afghanistan Asia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Circa 300 Marines americani operativi nella Task Force Southwest sono pronti al dispiegamento nella provincia meridionale afghana di Helmand. Quest’area, strategicamente importante perché ricca di coltivazioni di oppio, è esposta alla crescente minaccia dei Talebani afghani, che ad oggi controllano l’85% del territorio provinciale.

I Marines sono coinvolti nella missione ONU a guida NATO Resolute Support, lanciata nel gennaio 2015 allo scopo di addestrare e dare supporto tecnico e finanziario alle istituzioni e alle forze armate afghane. Dall’agosto 2003 al dicembre 2014, la NATO ha guidato la missione International Security Assistance Force (ISAF), autorizzata dall’ONU, volta a formare forze di sicurezza afghane in grado di impedire la proliferazione di gruppi terroristici sul territorio nazionale.

Bandiera dell'Afghanistan. Fonte: Wikimedia Commons (23 giugno 2014)

Bandiera dell’Afghanistan. Fonte: Wikimedia Commons (23 giugno 2014)

La Task Force Southwestguidata dal Brigadiere-Generale Roger Turner Jr., addestrerà e offrirà il proprio supporto tecnico e militare ai dirigenti del 215° Corpo dell’esercito afghano e della 505a area della polizia nazionale afghana. Il programma di addestramento, applicato ai livelli di battaglione e divisione, include abilità di tiro, fuoco indiretto e tattiche di piccole unità.

Il Maggiore Kendra N. Motz, portavoce della Task Force Southwest, ha spiegato che “i Marines addestrati a Camp Lejeune, nella Carolina del Nord, hanno familiarizzato con armi di fabbricazione russa, quali AK-47, PKM, DShK e RPG-7″. Il Colonnello Matthew Reid, vice-comandante della task force, ha aggiunto che i Marines coinvolti nella missione sono militari di grande esperienza, gran parte dei quali hanno già operato nel paese. Reid chiede ai Marines di adottare una mentalità di combattimento nonostante la nuova missione NATO in Afghanistan non sia una missione da combattimento.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.