Portavoce dell’HDP in custodia cautelare

Pubblicato il 31 gennaio 2017 alle 19:35 in Medio Oriente Turchia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Una fonte giudiziaria turca ha riferito che Ayhan Bilgen, portavoce del partito d’opposizione turco HDP (“Partito Democratico del Popolo”), è stato rimesso in custodia cautelare nell’ambito delle indagini sul suo presunto coinvolgimento in attività terroristiche. La corte penale della provincia sudorientale di Diyarbakir ha ordinato che il portavoce dell’HDP sia tenuto in custodia in attesa del processo a suo carico. Bilgen deve rispondere all’accusa di appartenere a un gruppo terroristico armato.

Bandiera turca. Fonte: Wikipedia

Bandiera turca. Fonte: Wikipedia

Bilgen, che è anche deputato della provincia orientale di Kars, è stato arrestato domenica scorsa, ma è stato subito prosciolto una volta comparso di fronte alla corte di Diyarbakir.

Dato che il PM si è opposto al rilascio del detenuto, il giorno dopo Bilgen è stato nuovamente arrestato.

Lo scorso novembre, tredici membri del partito HDP sono stati messi in carcere, dieci dei quali, tra cui i due co-leader dell’HDP Selahattin Demirtas e Figen Yuksekdag, sono sotto custodia in attesa di essere processati per terrorismo. I membri arrestati hanno perso l’immunità parlamentare in virtù dell’attuale legislazione anti-terrorismo.

Il governo turco ha accusato l’HDP di avere legami con il Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK), inserito nell’elenco delle organizzazioni terroristiche da Turchia, Stati Uniti e Unione Europea.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.