Malesia, arrestati tre sospetti per legami con l’Isis

Pubblicato il 31 gennaio 2017 alle 20:56 in Asia Malesia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La divisione anti-terrorismo della polizia della Malesia ha arrestato tre uomini sospettati per collegamenti con l’Isis. Uno dei tre è un addetto alla sicurezza della Malaysia Airlines.

La squadra speciale anti-terrorismo della Royal Malaysia Police ha arrestato tre sospettati per coinvolgimento con l’Isis durante dei raid condotti tra il 27 e il 29 gennaio nelle zone di Pahang e Kuala Lumpur, secondo quanto riportato da un comunicato stampa della polizia diffuso martedì 31 gennaio.

L’addetto alla sicurezza della compagnia aerea di bandiera della Malesia è stato arrestato a Kuantan, la capitale dello stato di Pahang. Si tratta di un 37enne cittadino indonesiano, con residenza permanente in Malesia. La polizia ha dichiarato che l’uomo era in contatto con i membri malesi dell’Isis in Siria e che si stava preparando a unirsi a loro insieme a sua moglie. Le forze dell’ordine hanno sequestrato diversi fucili ad aria compressa e libri propagandistici durante le operazioni.

Il portavoce della compagnia area Malaysia Airlines ha dichiarato di prendere seriamente la questione e che la compagnia farà di tutto per garantire la sicurezza dei suoi voli, che non è compromessa dall’arresto.

Il secondo uomo è stato arrestato a Kuantan. Si tratta di un 32enne, addetto alla sicurezza di un’azienda privata che pianificava, anch’egli di unirsi all’Isis. Sembra che l’uomo abbia sparato contro le forze dell’ordine durante il raid.

Il terzo dei sospettati è stato preso dalla polizia a Kuala Lumpur. Un 38enne disoccupato sembra sia un sostenitore dell’Isis che ha minacciato di bombardare il Negeri Sembilan perché, secondo le sue rivendicazioni, non è conforme agli insegnamenti dell’islam.

Il Negeri Sembilan è uno dei 13 stati che compongono la Malesia, situato nell’ovest della penisola, a sud della capitale Kuala Lumpur ed è a maggioranza islamica.

Lo stemma della Polizia della Malesia

Lo stemma della Polizia della Malesia, Fonte: Wikipedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.