Terremoti e valanghe: la Russia offre aiuto all’Italia

Pubblicato il 20 gennaio 2017 alle 12:30 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Siamo pronti a fornire il nostro aiuto all’Italia nella gestione delle catastrofi – ha affermato all’agenzia di stampa TASS il ministro per la gestione delle emergenze della Federazione russa, Vladimir Pučkov.

La Russia – ha continuato il Ministro – è in contatto con le autorità italiane ed è disposta ad inviare unità di soccorritori e altre figure professionali. Pučkov ha poi sottolineato come già in passato unità di soccorritori russi siano state inviate in Italia, a partire dal terremoto dell’Aquila del 2009. La Russia ha contribuito anche alla preparazione di prefabbricati per scuole, orfanotrofi e altre strutture ed ha collaborato al restauro di un ponte cinquecentesco.

Il supporto tecnico e operativo russo consisterebbe nelle unità di soccorritori Centrospas e nei dispositivi Struna. I Centrospas sono unità di soccorritori mobili pronte ad essere inviate in tempi brevissimi nei luoghi dove si verifichino emergenze. Fanno parte della EMERCOM, il corrispettivo russo della Protezione Civile. Ad oggi, unità Centospas sono operative in Siria. I dispositivi Struna sono invece dei sensori in grado di misurare le vibrazioni e possono essere utilizzati tanto per trovare superstiti sotto le macerie quanto per valutare i danni subiti dagli edifici.

L’agenzia russa del turismo Rosturizm ha assicurato che non cancellerà i tour previsti in Italia.

In mattinata il presidente Vladimir Putin ha inviato un telegramma al premier Paolo Gentiloni esprimendo le condoglianze per le vittime della valanga in Abruzzo.

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino

Simbolo dell'unità Centrospas. Fonte: centrospas.ru

Simbolo dell’unità Centrospas. Fonte: centrospas.ru

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.