La marina militare israeliana attacca 5 pescatori palestinesi

Pubblicato il 18 gennaio 2017 alle 16:00 in Medio Oriente Palestina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Centro Palestinese per i Diritti Umani condanna i continui attacchi israeliani contro i pescatori palestinesi nella striscia di Gaza.

Palestine News Network riporta che l’attacco è avvenuto lunedì mattina, 16 gennaio 2017, contro cinque pescatori, a cui sono state confiscate due barche da pesca in due incidenti separati. Secondo il Palestinian Center for Human Rights (PCHR), intorno alle 7:20 le cannoniere israeliane di stanza a largo di al-Wahah, a ovest di Beit Lahia nel nord della Striscia di Gaza, hanno aperto il fuoco sui pescherecci palestinesi, che si trovavano a soli 700 metri al largo, circondando la barca appartenente a Sharif Mohammed al-Sultan. Quest’ultima era presidiata dal figlio Uranus (20) e da Mohammed Ramadan Ghaleb al-Sultan (24), entrambi provenienti da al-‘Atatrah a Beit Lahia. I soldati della marina militare israeliana hanno ordinato ai due pescatori di togliersi i vestiti, saltare in acqua e nuotare verso la cannoniera. Sono stati poi arrestati mentre la loro barca era in custodia.

In un secondo incidente, intorno alle 11:20, le autorità israeliane di stanza a largo di al-Wahah hanno aperto il fuoco contro alcuni pescherecci palestinesi, che navigavano entro le 3 miglia nautiche, circondando poi la barca di ‘Emad Mahmoud Sha’ban Siyam. Quest’ultima era presidiata dal proprietario, dal figlio Anas (21) e da Mohammed Khaled Mohammed Abu Dayyah (32). I soldati della marina militare israeliana hanno ordinato nuovamente ai due pescatori di togliersi i vestiti, saltare in acqua e nuotare verso la cannoniera. I tre pescatori sono stati arrestati mentre la loro barca era in custodia, per poi essere rilasciati intorno alle 18:30.

Il PCHR ha chiesto una riparazione per i danni, sia fisici che materiali, subiti dai pescatori palestinesi e ha esortato la comunità internazionale, incluse le Alte Parti Contraenti della Convenzione di Ginevra del 1949, di intervenire per fermare le violazioni israeliane e consentire ai pescatori di operare liberamente nel mare di Gaza. Palestine News Network è un mezzo di informazione gestito da un gruppo di palestinesi nei territori palestinesi di Cisgiordania e Gaza. Esso opera sotto l’organizzazione benefica della Holy Land Trust e ha sede a Betlemme in Cisgiordania.

Bandiera palestinese. Fonte: Wikipedia

Bandiera palestinese. Fonte: Wikipedia

di Redazione