Nigeria: rilasciati 257 sospettati, nessun legame con Boko Haram

Pubblicato il 16 gennaio 2017 alle 17:00 in Africa Nigeria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’esercito nigeriano ha rilasciato 257 individui sospettati di essere membri del gruppo terroristico Boko Haram.

I detenuti, tra cui uomini, donne e bambini, sono stati liberati dal vicegovernatore dello Stato del Borno, Alhaki Usman Durkwa, durante una cerimonia presso Ramat Square, nella capitale Maiduguri. Il capo della Operation Lafiya Dole, il Generale Maggiore Lucky Irabor, ha riferito che dalle indagini sui 257 detenuti non è emerso alcun legame con Boko Haram. Nonostante i sospettati siano risultati “puliti”, Irabor ha affermato che ognuno degli individui verrà tenuto sotto controllo anche dopo il rilascio.

Durkwa ha lodato l’esercito nigeriano e le altre agenzie di sicurezza coinvolte, per aver riportato la pace nello stato del Borno. “Dobbiamo rimanere uniti per assicurare che il lavoro dei nostri eroi non sia vano e sperare che le truppe sconfiggano i rimanenti terroristi di Boko Haram nel nord-est della Nigeria”, ha affermato il vicegovernatore.

Il gruppo terroristico nigeriano semina morte e violenza in Africa dal 2009. Dalla Nigeria, dove i terroristi hanno ucciso circa 20.000 persone, la furia dei militanti fondamentalisti si è abbattuta sui paesi vicini, quali Cameroon, Chad e Niger. Nel 2015 Boko Haram controllava un’ampia area della Nigeria, ma pian piano i combattenti sono stati espulsi dal paese e costretti a ritirarsi nella foresta di Sambisa. Il 24 dicembre, il presidente nigeriano Muhammadu Buhari ha riferito che l’esercito nazionale ha smantellato l’ultima base di Boko Haram, nel nord-est dello stato del Borno.

La Operation Lafiya Dole, letteralmente “pace con ogni mezzo”, è stata lanciata dal Generale Tukur Buratai nel luglio 2015 per contrastare i jihadisti di Boko Haram, sostituendo la precedente Operation Zaman Lafiya.

Bandiera nigeriana. Fonte: Pixabay

Bandiera nigeriana. Fonte: Pixabay

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.