10 militanti legati all’ISIS uccisi in Egitto

Pubblicato il 15 gennaio 2017 alle 9:00 in Africa Egitto

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le forze di sicurezza egiziane hanno ucciso 10 militati sospettati di essere legati all’ISIS.

Il ministro degli interni egiziano, Magdy Abdel Ghaffar, ha riferito che il raid è avvenuto venerdì nei pressi di un nascondiglio dei terroristi nella provincia del Sinai. I jihadisti hanno aperto il fuoco contro gli agenti non appena questi sono arrivati alla casa abbandonata dove si nascondevano nella città di al-Arish, capoluogo della provincia settentrionale del Sinai. I 10 militanti erano legati al gruppo terroristico chiamato Ansar Beit al-Maqdis, il quale ha spesso compiuto attacchi contro le forze di sicurezza locali. Il 10 novembre 2014, Daily News Egypt ha riportato che l’organizzazione ha giurato fedeltà all’ISIS.

Lunedì, terroristi legati a Ansar Beit al-Maqdis si sono scagliati con un’autobomba contro un chekpoint della polizia nei pressi di al-Arish, uccidendo 8 poliziotti e un civile. Il presidente egiziano, Abd al-Fattah al-Sisi, ha telefonato ad una TV locale nel corso dell’attacco, dicendo che il paese sta affrontando una dura battaglia da solo contro i terroristi. “Siamo sotto attacco e stiamo affrontando tutto senza alcun supporto”, ha spiegato al-Sisi.

L’ISIS ha rivendicato l’attacco contro il chekpoint, in cui sono stati uccisi anche 5 terroristi. L’estremismo ha causato la morte di centinaia di soldati e poliziotti in Egitto da quando, nel 2013, il presidente islamista Mohammad Morsi è stato rovesciato dai militari, i quali hanno compiuto una sanguinosa repressione contro i sostenitori di Morsi. La maggior parte degli attacchi da parte degli estremisti, finora, è avvenuta nel nord della provincia del Sinai, confinante con Israele e la Striscia di Gaza, anche se alcune azioni sono riuscite a colpire il Cairo, come l’attentato dello scorso 11 dicembre, in cui sono morte 25 persone presso la principale chiesa Copta della capitale.

Cartina della costa egiziana. Fonte: Ask Aladdin

Cartina della costa egiziana. Fonte: Ask Aladdin

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.