Libia: forze islamiste tentano di occupare ministeri a Tripoli

Pubblicato il 14 gennaio 2017 alle 12:30 in Africa Libia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le forze fedeli all’ex premier del dissolto governo libico islamista di salvezza nazionale, Khalifa al Ghwell, hanno tentato di occupare alcuni palazzi ministeriali a Tripoli.

Il loro obiettivo era quello di riprendere il controllo rovesciando il Governo di Unità Nazionale (GNA) delle Nazioni Unite, formato nel dicembre 2015 e guidato dal primo ministro Fayez Sarraj, il quale non è ancora riuscito a riportare la stabilità in Libia. Giovedì, Ghwell aveva annunciato di aver preso il controllo del Ministero del Lavoro, della Difesa e dei “martiri e feriti”, il quale si prende cura delle famiglie vittime dei disordini, proclamandosi primo ministro del paese. Tuttavia, l’occupazione non è andata a buon fine e le attività dei ministeri sono riprese normalmente.

Formatosi in seguito ai contrasti del maggio 2014, il governo islamista di salvezza nazionale è stato sciolto lo scorso aprile per passare il potere al GNA. Tuttavia, il 15 ottobre 2016, Ghwell e le forze islamiste hanno tentato un primo colpo di stato a Tripoli, impadronendosi di palazzi governativi e delle televisioni libiche, senza però avere successo.

In seguito all’autoproclamazione di Ghwell di due giorni fa, un portavoce del governo di Serraj, Ashraf Tulty, ha smentito il golpe, riferendo che il tentativo di occupazione ha creato solo caos senza riuscire a prendere il controllo. L’ex governo islamista critica il GNA e lo incolpa di aver fatto peggiorare la situazione in Libia.

Intanto, ieri il Ministero degli Esteri del governo di Tobruk, capeggiato da Abdullah al-Thanni, ha condannato la riapertura dell’ambasciata italiana ed il ritorno dell’ambasciatore Giuseppe Perrone a Tripoli, definendola “un’offesa militare”. Il generale Khalifa Haftar, sostenitore del governo di Tobruk, due giorni fa ha visitato la portaerei russa Admiral Kuznetsov, ormeggiata nel Mediterraneo per compiere operazioni militari in Siria, e ha colloquiato con il ministro della difesa russo, Sergej Kužugetovič Šojgu. Negli ultimi mesi la Russia si è schierata a sostegno del governo di Tobruk, affermando di volerlo sostenere militarmente.

Khalifa al-Ghwell. Fonte: LibyaObserver

Khalifa al-Ghwell. Fonte: LibyaObserver

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.