Riapre l’Ambasciata italiana a Tripoli

Pubblicato il 9 gennaio 2017 alle 19:06 in Africa Libia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Mohammed Saialah, Ministro degli Esteri del governo di Tobruk riconosciuto e sostenuto dalla comunità internazionale, ha dichiarato che l’Ambasciatore italiano a Tripoli è in procinto di presentare le sue credenziali in vista della riapertura dell’ambasciata italiana nella città libica. Le attività diplomatiche erano state sospese nel febbraio 2015 a causa del peggioramento delle condizioni di sicurezza a Tripoli, invasa da miliziani appartenenti all’ISIS e ad altri gruppi jihadisti.

 

Farnesina, Roma. Fonte: Wikimedia (20 aprile 2009)

Farnesina, Roma. Fonte: Wikimedia (20 aprile 2009)

In una conferenza stampa alla presenza del Ministro dell’Interno italiano Marco Minniti, l’Ambasciatore italiano ha affermato che quella italiana è la prima ambasciata a riaprire i battenti. Saialah ha confermato di aver preso accordi con la controparte italiana per snellire le procedure di rilascio dei visti ai cittadini libici. Inoltre, l’Italia destinerà fondi per realizzare numerosi progetti in Libia, con particolare attenzione alla regione meridionale del paese.

La visita di Minniti è volta a rafforzare la cooperazione tra i due paesi, impegnati nella lotta al terrorismo e all’immigrazione illegale.

La riapertura dell’ambasciata italiana a Tripoli era stata annunciata mesi fa alla stampa nazionale dall’allora Ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.