Egitto: arrestato un produttore di Al Jazeera

Pubblicato il 24 dicembre 2016 alle 17:00 in Africa Egitto

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il produttore di Al Jazeera, Mahmoud Hussein, è stato arrestato in Egitto con l’accusa essere un membro della Fratellanza Musulmana.

In una dichiarazione, l’emittente qatariana ha riferito che “Al Jazeera ritiene le autorità egiziane responsabili della sicurezza di Hussein”, chiedendone l’immediato rilascio. Il produttore, cittadino di Doha, in Qatar, aveva lavorato in Egitto prima che l’emittente chiudesse i propri uffici nel 2013. Dopo essere atterrato all’aeroporto del Cairo giovedì, Hussein è stato interrogato dalle autorità egiziane per più di 15 ore.

Negli anni passati, diversi impiegati di Al Jazeera sono stati arrestati in Egitto per preoccupazioni legate alla libertà di espressione dell’emittente. Lo scorso maggio, la corte del Cairo ha emesso una sentenza di morte per due di loro, con le accuse di mettere in pericolo la sicurezza nazionale e di rivelare segreti nazionali al Qatar. Baher Mohamed, Mohamed Fahmy e Peter Greste, insieme ad altri 7 colleghi, sono stati accusati di diffondere notizie false riguardo l’allora Presidente egiziano, Mohammed Morsi, nel 2013. I primi due sono stati rilasciati dopo 437 giorni di prigione, Greste vi ha trascorso più di un anno prima di essere liberato.

I Fratelli Musulmani, movimento islamista fondato da Hassan al-Banna in Egitto nel 1928, sono stati dichiarati un’organizzazione terroristica dopo la presa di potere da parte del generale al-Sisi nel 2013. Il Presidente Morsi, membro di spicco del gruppo, è stato arrestato e processato insieme ad altri migliaia di seguaci della Fratellanza.

Mahmoud Hussein, il produttore di Al Jazeera arrestato al Cairo. Fonte: Daily News Egypt.

Mahmoud Hussein, il produttore di Al Jazeera arrestato al Cairo. Fonte: Daily News Egypt.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.