Trump risponde alle critiche di Bill Clinton

Pubblicato il 22 dicembre 2016 alle 8:00 in USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Dal momento che il Collegio Elettorale ha ufficializzato la presidenza di Trump, il Presidente eletto ha partecipato a diversi meeting e ha risposto alle critiche di Bill Clinton.

Trump ha affermato che la candidata democratica, e moglie dell’ex Presidente, Hilary Clinton, ha perso le elezioni perché non ha posto l’attenzione su alcuni paesi essenziali. “Si sono focalizzati sugli stati sbagliati”, ha esordito Trump su twitter. In un’intervista ad un settimanale dello stato di New York, Bill Clinton aveva detto che “Trump non sa molto” ma “una cosa che sa fare molto bene è arrabbiarsi”, aggiungendo che il neo-eletto lo aveva chiamato telefonicamente subito dopo i risultati, altra fonte di disputa tra i due. Di risposta, Trump aveva smentito su twitter, specificando che era stato Clinton a chiamarlo, facendogli “complimenti molto gentili”.

Con questo passo storico possiamo guardare avanti verso un luminoso futuro”, ha detto Trump dopo il voto del Collegio Elettorale, aggiungendo che lavorerà per unire il paese e per essere il Presidente di tutti gli americani.

In riferimento agli avvenimenti in Turchia e in Germania, Trump ha espresso la propria solidarietà ai governi dei paesi colpiti, condannando gli atti terroristici. “L’assassinio di un ambasciatore rappresenta la violazione di tutte le regole dell’ordine civilizzato e deve essere universalmente condannato”, ha aggiunto il Presidente eletto.

Il giuramento di Trump, 45esimo Presidente americano, avrà luogo tra un mese esatto.

A sinistra, Bill Clinton, 42esimo Presidente americano e marito dei Hilary Clinton. A destra, il Presidente eletto, Donald Trump.

A sinistra, Bill Clinton, 42esimo Presidente americano e marito dei Hilary Clinton. A destra, il Presidente eletto, Donald Trump. Fonte: Globalist

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.