Casa Bianca: Trump è stato favorito dalla Russia

Pubblicato il 13 dicembre 2016 alle 11:26 in USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Casa Bianca ritiene che Donald Trump abbia tratto beneficio dall’ingerenza russa durante le elezioni presidenziali americane.

Il Portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, in un briefing con i giornalisti, ha riferito che non è necessario un chiarimento da parte delle forze di sicurezza per capire chi è stato il beneficiario della cyber-attività russa. “Il Presidente eletto ha chiesto a Mosca di hackerare i propri oppositori”, ha spiegato Earnest.

Nei mesi precedenti alle elezioni, diversi documenti del Partito Democratico sono stati diffusi al pubblico. Secondo le indagini delle agenzie di intelligence americane, i russi hanno hackerato i computer dei democratici, passando le informazioni a WikiLeaks. Nonostante i russi abbiano attaccato anche i computer del Comitato Nazionale Repubblicano, non hanno diffuso alcun documento. Questo dettaglio ha fatto concludere alla CIA che l’attività di hackeraggio è stata svolta appositamente per favorire la vittoria di Trump.

Durante un’apparizione televisiva, e anche su Twitter, Trump ha messo in discussione un comunicato dell’intelligence americana, rilasciato lo scorso ottobre, che accusava la Russia di cercare di influenzare le elezioni, dando vita ad un dibattito sulla questione. Earnest, in risposta, ha affermato che lascerà giudicare i fatti al popolo americano, aggiungendo che “i membri del Congresso dovrebbero approfondire le indagini sull’influenza di Mosca sulle elezioni americane”.

Il Portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest. Fonte: Dallas News.

Il Portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest. Fonte: Dallas News.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.