Al-Sisi rivela identità presunto attentatore Chiesa copta del Cairo

Pubblicato il 12 dicembre 2016 alle 17:31 in Africa Egitto

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Presidente egiziano Abdel Fattah el-Sisi ha rivelato l’identità dellattentatore suicida che si è fatto esplodere ieri all’interno di una Chiesa cristiana copta del Cairo (Butrusiyya), uccidendo 25 persone e ferendone 53.

Al-Sisi ha riferito che il presunto attentatore ventiduenne, Mahmoud Shafiq Mohamed Mostafa, era accompagnato da altri tre giovani uomini e da una donna, ora agli arresti. Il Dipartimento per la Sicurezza Nazionale e il Dipartimento di Pubblica Sicurezza sono alla ricerca di altri presunti complici. Originario del governatorato egiziano di al-Fayyūm, due anni fa il sospettato attentatore si è recato nel Sinai per entrare nelle fila dell’IS.

Cattedrale copta ortodossa di San Marco, Heliopolis, Cairo. Foto di Andrew A. Shenouda. Fonte: Flickr (15 settembre 2007)

Cattedrale copta ortodossa di San Marco, Heliopolis, Cairo. Foto di Andrew A. Shenouda. Fonte: Flickr (15 settembre 2007)

Durante i funerali di Stato organizzati nel pomeriggio in onore delle vittime dell’attacco terroristico, il Presidente egiziano, che ha annunciato il lutto nazionale di tre giorni, ha riferito che Mohamed Mostafa, dopo aver fatto irruzione da un ingresso laterale, è sfuggito ai controlli di sicurezza ed ha innescato la sua cintura esplosiva all’interno della cappella della chiesa adiacente alla Cattedrale copta ortodossa di San Marco.

Gli agenti di sicurezza egiziani, insieme agli esperti di medicina forense e criminologia, stanno ancora recuperando i corpi nel sito in cui è avvenuto l’attentato esplosivo. Il Presidente al-Sisi ha garantito che assicurerà alla giustizia i responsabili dell’attacco.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.