Caso Regeni: incontro tra magistrati italiani e PG egiziano

Pubblicato il 7 dicembre 2016 alle 10:52 in Africa Egitto

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Procuratore Generale egiziano Nabil Ahmed Sadek da ieri si trova in Italia per incontrare i magistrati italiani che si stanno occupando del caso Regeni. La delegazione egiziana è stata invitata dalla Procura di Roma per permettere uno scambio di informazioni utili alle indagini.

L’omicidio del ricercatore italiano Giulio Regeni, avvenuto lo scorso gennaio al Cairo, rimane ancora un mistero. Il corpo del giovane fu trovato senza vita e con evidenti segni di torture dopo dieci giorni dalla sua sparizione.

Il Parlamento italiano il 29 giugno 2016, in disaccordo con la condotta delle indagini da parte del Cairo, ha bloccato la fornitura di ricambi per i caccia F-16 all’Egitto. In risposta, il Ministero degli Esteri egiziano, qualche giorno dopo, annunciava possibili ripercussioni negative sulla cooperazione bilaterale nei settori della sicurezza.

Giulio Regeni

Giulio Regeni

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.