Il governo Conte è responsabile della guerra a Tripoli?

La Francia ha prorogato la chiusura delle frontiere con l’Italia per altri sei mesi perché teme di subire un attentato da parte di jihadisti provenienti dalla Libia. A quanto pare, l’allarme del premier di Tripoli ha sortito i primi effetti. Serraj ha assicurato che ci sarebbero 800 mila profughi pronti a scappare verso l’Italia, tra […]

18 aprile 2019

Lo Sri Lanka e il terrorismo

Il terrorismo di matrice islamista è un fenomeno relativamente recente in Sri Lanka, dove soltanto negli ultimi anni estremisti musulmani locali hanno iniziato a instaurare legami con organizzazioni transnazionali come al-Qaeda e lo Stato Islamico

23 aprile 2019

L’Irlanda del Nord, la Brexit e la nuova Ira

La nuova Ira ha ammesso di avere ucciso la giornalista Lyra McKee

24 aprile 2019

Il Messico indurisce la politica migratoria e ferma i migranti diretti negli USA

Il governo del presidente Andrés Manuel López Obrador ha insistito sulla necessità di regolare il crescente flusso di persone che attraversano il paese da sud a nord dirette negli Stati Uniti

25 aprile 2019

Referendum Egitto: approvati gli emendamenti per estendere i poteri di al-Sisi

Gli elettori egiziani hanno approvato gli emendamenti alla Costituzione che permetteranno al presidente Abdel Fattah al-Sisi di rimanere al potere fino al 2030

25 aprile 2019

USA impongono nuove sanzioni contro Hezbollah

Il Dipartimento del Tesoro americano ha imposto nuove sanzioni contro due individui e tre industrie accusate di essere legate ad Hezbollah, al fine di aumentare la pressione sul gruppo sciita libanese, considerato un’organizzazione terroristica da Washington

25 aprile 2019

Fonti diplomatiche: “Trump ha autorizzato l’assalto di Haftar a Tripoli”

li Stati Uniti hanno dato l’ok al generale Khalifa Haftar per l’assalto di Tripoli. È quanto riferisce Bloomberg, citando fonti diplomatiche

25 aprile 2019

Incontro Putin-Kim: Mosca vuole rafforzare i legami economici con Pyongyang

Putin e Kim Jong-un hanno colloquiato per circa due ore, oltrepassando il tempo di cinquanta minuti previsto dal protocollo. La conversazione è avvenuta a porte chiuse in un’aula nell’ala S della Far Eastern Federal University

25 aprile 2019

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.