Trump, il muro e lo shutdown più lungo della storia

Trump non può rinunciare alla costruzione del muro al confine con il Messico. Ha provato a richiedere i soldi al Congresso, ma il partito democratico non approverà mai il bilancio federale, fino a quando il muro sarà una delle voci di spesa. È stupefacente che Trump abbia pensato di poter chiudere un accordo. Per i […]

15 gennaio 2019

Il Messico è pronto a mediare in Nicaragua e Venezuela

Dopo le critiche ricevute per aver assunto un atteggiamento ambiguo nei confronti di Managua e Caracas, il governo di Andrés Manuel López Obrador si dice pronto a mediare nelle crisi in corso in Venezuela e Nicaragua senza “intromissioni” negli affari interni dei due paesi

18 gennaio 2019

Siria: i curdi respingono istituzione di “zona di sicurezza” sotto il controllo turco

I curdi siriani hanno respinto la proposta degli Stati Uniti di stabilire una “zona di sicurezza” sotto il controllo della Turchia lungo la parte siriana del confine. Il leader politico Aldar Khalil ha riferito che i curdi accetterebbero il dispiegamento delle forze dell’Onu lungo la linea di separazione tra i combattenti curdi e le truppe turche per evitare qualsiasi minaccia o scontro

18 gennaio 2019

Libia: forze di Haftar lanciano operazione antiterrorismo nel Sud del Paese

Le forze del generale Khalifa Haftar, uomo forte del governo di Tobruk e capo dell’Esercito Nazionale Libico (LNA), hanno annunciato un’operazione militare per eliminare i jihadisti e le bande criminali dal Sud della Libia

18 gennaio 2019

Macron: “Truppe francesi rimarranno impegnate in Medio Oriente per tutto il 2019”

La Francia rimarrà impegnata militarmente in Medio Oriente per tutto il 2019. È quanto ha annunciato il presidente Emmanuel Macron, giovedì 17 gennaio, nel corso di un intervento di fronte all’esercito francese a Tolosa

18 gennaio 2019

Colombia: uniti contro il terrorismo

Il presidente Duque parla al paese dopo l’attentato che ha causto 20 morti e 60 feriti a Bogotà, chiede unità al paese e assicura che il crimine non resterà impunito. L’attentato è il più grave dalla sigla del trattato di pace tra il governo e la guerriglia

18 gennaio 2019

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.