Immigrazione: i fatti più importanti del maggio 2018

Secondo le stime dell’Organizzazione Internazionale per le migrazioni (IOM), dal primo gennaio al 29 maggio 2018, sono giunti in Europa 35.137 migranti, di cui 30.300 via mare

1 giugno 2018

Perché Macron stritola la mano di Trump tutte le volte che si incontrano?

Trump è un ciclone politico che sprigionerà la sua corrente ascensionale ancora a lungo. Il “trumpismo”, inteso come modo di agire e di interagire, sta avendo ricadute dirette sulla vita politica di decine di Paesi. È comprensibile che sia così. Gli Stati Uniti sono la più grande potenza mai apparsa sulla faccia della Terra. Mai, […]

19 giugno 2018

Putin riceve il presidente del Portogallo e il segretario generale dell’ONU

In occasione della partita del Portogallo ai Mondiali, Vladimir Putin riceve al Cremlino Marcelo Rebelo de Sousa, presidente del Portogallo, con cui ha discusso di cooperazione bilaterale e investimenti e Antonio Guterres, segretario generale dell’ONU

22 giugno 2018

Libia: le forze di Haftar riconquistano i porti petroliferi di Ras Lanuf e Sidra

La Dignity Operation, ovvero la missione che il generale libico Khalifa Haftar conduce dal maggio 2014, ha lanciato, giovedì 21 giugno, un’offensiva militare con il nome di “Holy Invasion”, al fine di riconquistare i porti petroliferi di Ras Lanuf e Sidra, posti da una settimana sotto l’occupazione delle Petroleum Facilities Guards di Ibrahim Jodran

22 giugno 2018

Arabia Saudita e Iran: tensioni nell’OPEC

L’Arabia Saudita ha dichiarato che farà tutto il necessario per evitare una carenza di rifornimenti petroliferi, dal momento che il Paese si dichiara sempre più pronto ad una resa dei conti con l’Iran, principale rivale in Medio Oriente e collega nell’OPEC

22 giugno 2018

Avramopoulos: no a Guantanamo bay per migranti

L’Unione Europea è al lavoro su alcune proposte che riguardano la gestione dei flussi migratori verso l’Europa

22 giugno 2018

Nato: il legame euroatlantico non è scontato ma supereremo i disaccordi

Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ha tenuto un discorso, giovedì 21 giugno, alla Lancaster House di Londra, in cui ha spiegato l’importanza del legame transatlantico e i modi per rafforzarlo, nonostante le divergenze emerse recentemente tra gli Alleati

22 giugno 2018

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.