Medio Oriente

    Iraq: richieste dimissioni del premier dopo le rivolte di Basra

    9 settembre 2018

    I due partiti principali al Parlamento iracheno hanno richiesto le dimissioni del primo ministro, Haider al-Abadi, in seguito alle proteste scoppiate nella città di Basra, dove le ultime violenze hanno provocato 12 morti, un assalto al consolato iraniano e un attacco con missili contro l’aeroporto della città

    Iraq: l’Iran avrebbe attaccato quartier generale dell’opposizione curda

    8 settembre 2018

    L’Iran avrebbe attaccato la base di due gruppi dell’opposizione curda iraniana nella parte settentrionale del Paese, sabato 8 settembre, uccidendo 11 persone e ferendone almeno 30, secondo quanto riportato dai funzionari curdi dell’Iraq

    Palestina: USA sospendono 25 milioni di dollari destinati agli ospedali di Gerusalemme Est

    8 settembre 2018

    Gli Stati Uniti sospenderanno circa 25 milioni di dollari in aiuti destinati agli ospedali di Gerusalemme Est, secondo quanto riportato dalla portavoce del Dipartimento di Stato del Paese, Alessia Dinkel, venerdì 7 settembre

    Iraq: proteste nel Paese, manifestanti colpiscono consolato dell’Iran

    8 settembre 2018

    Le manifestazioni in corso nel sud dell’Iraq si sono intensificate, venerdì 7 settembre, quando i partecipanti si sono riversati contro il consolato iraniano di Basra, mentre altri hanno preso brevemente in ostaggio alcuni lavoratori del vicino giacimento petrolifero

    Yemen: Houthi non si presentano a Ginevra, collasso tentativi di pace

    8 settembre 2018

    Le trattative per la pace yemenita sono definitivamente collassate, sabato 8 settembre, dopo 3 giorni di vana attesa della delegazione del movimento Houthi, ma le Nazioni Unite promettono che agiranno con diplomazia

    Stati Uniti: risposta militare se Assad usa le armi chimiche

    8 settembre 2018

    Joseph Dunford, il più importante generale statunitense, ha reso noto di aver avviato un dialogo con la Casa Bianca per delineare opzioni militari percorribili nel caso in cui il governo di Damasco del presidente Bashar al-Assad decida di ignorare il monito dei Paesi occidentali e fare uso di armi chimiche per riconquistare l’enclave di Idlib, ultima roccaforte siriana in mano ai ribelli

    Siria: Russia e Iran respingono tregua proposta dalla Turchia

    8 settembre 2018

    I leader di Russia, Iran e Turchia non sono riusciti ad accordarsi per quanto riguarda il futuro di Idlib, l’ultima roccaforte dei ribelli siriani contro la quale il governo di Damasco ha minacciato di scatenare un’offensiva militare di larga scala, rifiutando la proposta di cessate-il-fuoco di Ankara

    La Turchia aprirà un’ambasciata in Paraguay

    8 settembre 2018

    La Turchia aprirà un’ambasciata ad Asuncion, in Paraguay, dimostrando in tal modo, secondo il ministro degli Esteri paraguaiano, Luis Castiglioni, che Ankara sostiene la posizione del Paese sudamericano che, il 5 settembre, ha deciso di trasferire la sede della sua missione diplomatica in Israele da Gerusalemme a Tel Aviv

    Iraq: manifestanti attaccano edifici governativi

    7 settembre 2018

    Alcuni manifestanti iracheni hanno presso di mira diversi edifici governativi della città di Bassora, incluso l’ufficio della televisione di stato, dando fuoco anche ad alcune sedi del governo locale e agli uffici di diversi partiti politici, il 6 settembre

    Yemen: colloqui di pace sull’orlo del collasso

    7 settembre 2018

    L’inviato speciale delle Nazioni Unite in Yemen, Martin Griffiths, sta combattendo per salvare i colloqui di pace di Ginevra, giovedì 6 settembre, dopo che gli incontri sono stati annullati per il secondo giorno consecutivo

    Sette cittadini turchi arrestati e deportati dalla Moldavia

    7 settembre 2018

    I servizi di intelligence moldavi hanno detenuto ed espulso sette cittadini turchi la mattina di giovedì 6 settembre. Si tratta di insegnanti e funzionari che avevano chiesto asilo a Chisinau, sostenendo che, in patria, sarebbero stati soggetti a persecuzioni

    Siria: armi chimiche in preparazione ad Idlib

    7 settembre 2018

    “Molte prove” suggeriscono che le forze del governo siriano stiano preparando armi chimiche nella provincia di Idlib, nel nord ovest della Siria, secondo le dichiarazioni di Jim Jeffrey, l’attuale inviato USA in Siria. Jeffrey, in carica dal 17 agosto, ha affermato: “Sono sicuro di avere degli ottimi motivi per fare tali avvertimenti

    Summit imminente fra Turchia, Russia e Iran sulla Siria

    7 settembre 2018

    Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, incontrerà il leader del Cremlino, Vladimir Putin, e il leader di Teheran, Hassan Rouhani, il 7 settembre, nella capitale iraniana, per discutere del conflitto siriano e, in particolare, della situazione a Idlib

    UK: aumentati di 7 milioni gli aiuti all’agenzia dell’ONU per i rifugiati palestinesi

    7 settembre 2018

    Il Regno Unito ha deciso di aumentare di 7 milioni di sterline i finanziamenti in favore dell’Agenzia delle Nazioni Unite per il Soccorso e l’Occupazione dei rifugiati nel Vicino Oriente, il 4 settembre, in risposta alla decisione di Donald Trump di tagliare i fondi all’organizzazione, che offre assistenza a circa 5 milioni di rifugiati in tutta la regione

    Turchia: aumenta il numero di rifugiati afghani nel 2018

    7 settembre 2018

    Il numero dei migranti afghani giunti in Turchia dal Paese asiatico e dall’Iran è aumentato notevolmente nel corso del 2018 rispetto all’anno precedente. Secondo i dati del ministero dell’interno turco, dall’inizio del 2018 fino alla metà di agosto, 61.819 migranti afghani sono arrivati in Turchia rispetto ai 45.259 dello stesso periodo dell’anno precedente

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.