Ucraina

    Bulgaria: prevista seria crisi se le tensioni nel Mar Nero peggioreranno

    8 dicembre 2018

    Il primo ministro della Bulgaria, Boyko Borissov, venerdì 7 dicembre ha dichiarato che la Bulgaria dovrà affrontare una seria crisi se le tensioni militari nel Mar Nero peggioreranno

    Confronto tra Kiev e Mosca durante il Consiglio dei Ministri dell’OSCE

    7 dicembre 2018

    Giovedì 6 dicembre è iniziato, a Milano, il Consiglio dei Ministri dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa, che ha visto la partecipazione dei ministri degli Esteri di Russia e Ucraina, che hanno rilasciato le loro dichiarazioni in merito all’incidente di Kerch

    L’autocefalia delle Chiesa ortodossa ucraina: il punto della situazione

    6 dicembre 2018

    In Ucraina, domenica 15 dicembre, si riunirà il concilio ecclesiastico al fine di istituire una Chiesa nazionale autocefala ed eleggerne il leader, come ha dichiarato Petro Poroshenko, il 5 dicembre.

    Stretto di Kerch: parla il comandante delle forze armate ucraine

    5 dicembre 2018

    Il Generale Viktor Muzhenko, comandante delle forze armate ucraine, ha dichiarato, martedì 4 dicembre, che la Russia, che ha iniziato ad accrescere le sue forze a ridosso del confine ucraino a partire dal mese di agosto, rappresenta oggi la più grande minaccia per il Paese dal 2014, anno in cui ha avuto luogo l’annessione della Crimea.

    Le dichiarazioni di Putin sulla crisi di Kerch

    3 dicembre 2018

    Putin ha dichiarato che è troppo presto per parlare del rilascio delle navi ucraine e dei membri dell’equipaggio sequestrati il 25 novembre mentre cercavano di attraversare lo stretto di Kerch, aggiungendo che è stata intrapresa una causa legale per dimostrare che le tre imbarcazioni hanno violato le acque territoriali russe. La notizia è arrivata domenica 2 dicembre, successivamente al vertice del G20 tenutosi a Buenos Aires

    Ucraina: membri del G7 condannano attività russe nello stretto di Kerch

    1 dicembre 2018

    I ministri degli Esteri delle 7 più grandi economie mondiali, note come G7, hanno condannato le attività della Russia nello stretto di Kerch, riaffermando il loro supporto alla sovranità e all’integrità territoriale dell’Ucraina

    Ucraina proibisce l’ingresso nel Paese agli uomini russi

    30 novembre 2018

    La tensione tra Russia e Ucraina continua a crescere. L’ultima mossa di Kiev è stata quella di proibire l’ingresso nel Paese agli uomini russi di età compresa tra i 16 ed i 60 anni al fine di impedire la formazione di un esercito privato capace di combattere nel suolo ucraino e “proibire a Mosca di portare avanti le operazioni che aveva pianificato nel 2014”, come ha dichiarato Petro Poroshenko, venerdì 30 novembre,

    Mar d’Azov: Putin accusa Poroshenko

    30 novembre 2018

    Putin accusa Poroshenko di essere diretto responsabile di quanto accaduto nel Mar Nero e sottolinea come le navi ucraine abbiano violato acque che erano russe già prima dell’annessione della Crimea

    Mosca: l’ONU rischia di dare carta bianca all’Ucraina

    27 novembre 2018

    Mosca condanna la decisione del Consiglio di sicurezza dell’ONU di non affrontare il tema dello Stretto di Kerč’ e afferma che tale posizione potrebbe essere interpretata da Kiev come “carta bianca” per ulteriori provocazioni

    Mar d’Azov: Merkel chiama Putin

    27 novembre 2018

    La cancelliera tedesca chiama Putin per abbassare la tensione nel Mar d’Azov, Putin assicura che le guardie di frontiera russe sono pronte a chiarire tutti i dettagli, ma ribadisce che le responsabilità sono tutte di Kiev

    Tensioni Russia – Ucraina: la posizione degli Stati Uniti

    27 novembre 2018

    Gli Stati Uniti hanno espresso “profonda preoccupazione” per l’incidente verificatosi nello stretto di Kerch, il 25 novembre, tra Mosca e Kiev e hanno condannato la condotta della Russia

    Ucraina: introdotta la legge marziale dopo il confronto dello stretto di Kerch

    27 novembre 2018

    Il Parlamento ucraino ha approvato, lunedì 26 novembre, un decreto per instaurare la legge marziale, per 30 giorni, nelle aree del Paese più vulnerabili ad un potenziale attacco della Russia. La decisione è stata presa all’indomani, e a causa, dello scontro tra Mosca e Kiev sullo stretto di Kerch

    Scontri tra Russia e Ucraina a largo della Crimea

    26 novembre 2018

    Navi ucraine tentano di attraversare lo stretto di Kerč’ entrando in acque territoriali russe, la dura reazione della marina russa porta i due paesi a un passo dallo scontro, Kiev mobilita l’esercito, ONU e UE fanno appello alla moderazione

    Sale la tensione tra Russia e Ucraina nel Mar d’Azov

    21 novembre 2018

    Il Mar d’Azov è il nuovo focolaio di tensione tra Mosca e Kiev, l’Ucraina sostenuta dall’Unione Europea, teme che la Russia voglia bloccare l’accesso alle navi ucraine, mentre la Federazione respinge l’ingerenza di Bruxelles e parla di strategie preelettorali di Poroshenko

    Elezioni nelle Repubbliche di Donetsk e Lugansk criticate da USA e UE

    13 novembre 2018

    Nelle Repubbliche del Donetsk e del Lugansk hanno avuto luogo, domenica 11 novembre, le elezioni locali, che hanno visto la vittoria dei leader separatisti Denis Pushilin e Leonid Pasechnik. Il voto è stato denunciato come illegittimo da Kiev, dall’Unione Europea e dagli Stati Uniti, poiché, come hanno spiegato, è stato condotto in aree in cui l’Ucraina non ha alcun controllo ed in violazione degli accordi di Minsk II,

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.