Notre-Dame: Putin offre a Macron l’aiuto della Russia

Pubblicato il 18 aprile 2019 alle 6:30 in Francia Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Vladimir Putin ha espresso solidarietà al presidente francese Emmanuel Macron e all’intero popolo francese a seguito del rogo nella cattedrale di Notre-Dame a Parigi, comunica l’ufficio stampa del Cremlino.

“Il presidente Putin ha inviato un telegramma al presidente della Repubblica francese Macron esprimendo personalmente la solidarietà al capo di Stato della Francia e all’intero popolo francese per le tragiche conseguenze dell’incendio nella cattedrale di Notre-Dame” – si legge nel comunicato. Nel suo telegramma, Putin ha sottolineato che l’incendio nella cattedrale è stato un “colpo doloroso al cuore dei russi”.

“Notre-Dame è un simbolo storico della Francia, un tesoro inestimabile della cultura europea e mondiale, uno dei più importanti santuari cristiani. Quello che è successo questa notte a Parigi ha fatto male al cuore dei russi” – scrive Putin nel telegramma inviato al presidente francese.

Putin ha espresso inoltre “la speranza che la grande cattedrale possa essere restaurata” e ha proposto l’invio in Francia dei “migliori esperti russi con grande esperienza nel restauro di monumenti del patrimonio culturale internazionale”.

Il Ministero della Cultura della Federazione russa, frattanto, ha organizzato una rete tra i musei russi per avviare una raccolta di fondi per contribuire alla ricostruzione della cattedrale parigina. Il ministero ha proposto ai musei e a “tutti i cittadini interessati” di organizzare una raccolta di donazioni per il restauro della cattedrale di Notre-Dame, secondo quanto è stato dichiarato all’agenzia di stampa Interfax dal direttore del Dipartimento dei Musei del Ministero della Cultura, Vladislav Kononov.

“È geneticamente inerente a noi venire in soccorso e aiutare coloro che hanno problemi – ha affermato Konov – Oggi la disgrazia è accaduta in Francia, è una tragedia difficile da affrontare, e sarebbe giusto fornire tutta l’assistenza possibile per restaurare questo tempio unico”. Mosca prevede di destinare una quota dei biglietti d’ingresso dei musei pubblici russi al restauro della cattedrale di Parigi.

In precedenza, il rappresentante speciale del Presidente della Federazione russa per la Cooperazione culturale internazionale, Michail Shvydkoj, aveva annunciato che Mosca avrebbe fatto il possibile per aiutare la Francia. L’inviato speciale del presidente russo ritiene che la valutazione dei danni sarà fatta nei prossimi giorni e a quel punto la Russia potrà presentare a Parigi una concreta offerta di assistenza. “Naturalmente, faremo del nostro meglio per aiutare i francesi” – ha detto Shvydkoj. “È importante capire e valutare ciò che è necessario per riportare in vita questa grande opera della cultura mondiale”.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.