Rosatom: sul tavolo nuovi accordi con Qatar ed Emirati Arabi

Pubblicato il 17 aprile 2019 alle 6:20 in Emirati Arabi Uniti Qatar Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La compagnia di stato russa Rosatom sta discutendo la possibilità di utilizzare tecnologie nucleari russe in Qatar e negli Emirati Arabi Uniti. Ad affermarlo il direttore generale della compagnia, Alexey Likhachev.

“Continuiamo a discutere le questioni relative al possibile utilizzo delle nostre tecnologie in Giordania e Qatar, e a tenere consultazioni con il governo degli Emirati Arabi Uniti”, ha affermato Likhachev in occasione del Forum Internazionale ATOMEXPO 2019. 

Il CEO di Rosatom ha inoltre menzionato i negoziati attualmente in corso con l’Arabia Saudita, un paese con cui l’azienda russa ha firmato una road map sulla cooperazione nell’uso pacifico dell’energia nucleare nel dicembre 2017. “Teniamo anche negoziati con l’Arabia Saudita sui blocchi nucleari a bassa potenza”, ha aggiunto.

Il forum di due giorni ATOMEXPO 2019, organizzato da Rosatom, è stato inaugurato oggi nella città turistica russa di Sochi. L’undicesima edizione della conferenza annuale ha riunito oltre 1.500 partecipanti stranieri provenienti da 74 paesi. 

Lo scorso 11 dicembre, la russa Rosatom ha costruito a Marsa Matruh in Egitto la centrale nucleare “El Dabaa” con 4 reattori e si farà carico della fornitura di combustibile nucleare durante tutta la vita utile dell’impianto. L’accordo è stato firmato in presenza del presidente russo Vladimir Putin e del presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi.

“L’accordo con l’Egitto costituisce un affare record nella storia dell’industria nucleare mondiale”, ha dichiarato Alexey Likhachev.

Il valore complessivo dei quattro contratti siglati ammonta a decine di miliardi di dollari statunitensi. Si tratta del più grande contratto di esportazione non petrolifero nella storia della Russia.

Oggi la Rosatom è l’unica compagnia al mondo in grado di offrire ai suoi clienti una così ampia gamma di servizi nel settore nucleare pacifico. Lo sviluppo del nucleare in Egitto rappresenta inoltre una grande scommessa per l’economia russa: decine di imprese satelliti della Rosatom godranno della grande opportunità di ricevere appalti importanti e di dimostrare alla comunità mondiale i vantaggi della tecnologia nucleare russa.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.