Zacharova: USA cercano solo di spaventare Russia con nuove sanzioni

Pubblicato il 2 aprile 2019 alle 6:20 in Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La portavoce del ministero degli Esteri della Federazione Russa, Maria Zacharova, ha definito ridicola la minaccia degli Stati Uniti di imporre nuove sanzioni alla Russia per aver collaborato con il Venezuela.

“I tentativi di spaventarci con sanzioni per una cooperazione legittima con il Venezuela sono ridicoli: Washington ha imposto al nostro Paese così tante sanzioni per le ragioni più diverse che Mosca ha ormai perso il conto e ha smesso di prestarvi attenzione”, ha dichiarato la Zacharova in un commento pubblicato sul sito web del ministero degli Esteri.

La portavoce ha poi aggiunto di sapere esattamente cosa ha causato “il nervosismo americano”.

“Il rapido cambiamento di potere pianificato a Caracas è fallito: con la sua fiducia in se stessa, Washington ha solo destituito coloro che in America Latina e in Europa occidentale l’hanno precipitosamente seguita per riconoscere quell’impostore che si fa chiamare presidente e che il popolo venezuelano non ha mai eletto”, ha affermato. 

La diplomatica ha spiegato che così facendo gli Stati Uniti si sono privati dello spazio per una manovra diplomatica.

La Zacharova ha inoltre osservato che Mosca ha chiaramente indicato in ripetute occasioni lo scopo dell’arrivo degli specialisti militari a Caracas.

“Non siamo ridicoli, non stiamo parlando di contingenti militari. I tecnici russi si occupano della manutenzione delle attrezzature militari consegnate al Venezuela nell’ambito di un accordo intergovernativo conforme alla Costituzione e al diritto internazionale”.

La portavoce del ministero degli Esteri ha sottolineato che gli Stati Uniti si sono “giudicati da soli” quando imputano alla Russia azioni che essi stessi hanno portato avanti nel Paese, facendo riferimento ali istruttori militari americani in Colombia al confine con il Venezuela.

Secondo la diplomatica, Washington considera ancora l’America Latina come una sfera esclusiva di influenza americana e pertanto per le autorità americane è una offesa che il Venezuela si sia rifiutato di sottostare ai loro dettami.

Da parte nostra, raccomandiamo agli Stati Uniti di smettere di minacciare il Venezuela, di strangolare la sua economia e di spingere il Paese verso la guerra civile, violando apertamente il diritto internazionale”, ha concluso la Zacharova, invitando al dialogo tutte le forze politiche venezuelane che hanno messo gli interessi del Paese al di sopra dell’ambizione.

“Mosca, come sempre, è pronta a contribuire al meglio delle sue possibilità”, ha concluso la diplomatica.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.