Venezuela: quasi completato il ripristino della rete elettrica

Pubblicato il 14 marzo 2019 alle 6:10 in America Latina Venezuela

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente Nicolás Maduro ha accusato gli Stati Uniti, che sostengono l’opposizione venezuelana, di aver condotto una guerra energetica contro il paese.

La rete elettrica del Venezuela è stata quasi completamente ripristinata dopo il blackout degli scorsi giorni. A riferirlo nella giornata di ieri il ministro delle comunicazioni Jorge Rodriguez.

“A questo punto, la fornitura di energia elettrica è stata ripristinata quasi completamente su tutto il territorio nazionale”, ha dichiarato Rodriguez nel corso di una trasmissione televisiva di Stato.

Il blackout ha colpito il Venezuela il 7 marzo, quando il fornitore nazionale di energia elettrica Corpoelec ha riferito di un “sabotaggio” presso la principale centrale idroelettrica di Guri. I media hanno successivamente riferito di interruzioni di corrente in 21 dei 23 stati del Venezuela.

Secondo quanto dal deputato dell’Assemblea nazionale, José Manuel Olivares, esponente dell’opposizione al governo di Nicolás Maduro, almeno 17 persone sono morte a causa dei problemi nel servizio di energia elettrica.

La Red Nacional de Médicos, che riunisce diversi professionisti del settore medico venezuelano, autrice dell’Indagine Nazionale sugli Ospedali aveva calcolato che, dal 10 novembre 2018 al 19 febbraio 2019, 79 persone erano morte negli ospedali venezuelani a causa di problemi legati alla somministrazione di energia elettrica e all’assenza di generatori di corrente adeguati. Ad oggi, non ci sono informazioni ufficiali da parte governo di Nicolás Maduro su questo problema. 

A Caracas il blackout ha provocato numerose proteste e scontri tra sostenitori del governo e dell’opposizione. Il presidente Maduro ha accusato gli Stati Uniti di aver causato il black-out, lanciando una “guerra elettrica” contro il Venezuela. Washington, da parte sua, ha negato ogni possibile coinvolgimento nella vicenda, così come di avere un ruolo nella crisi. 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.