Lettonia: pronta barriera alla frontiera con la Russia

Pubblicato il 14 marzo 2019 alle 10:27 in Repubbliche Baltiche Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Lettonia ha portato a termine i lavori per la costruzione di una recinzione di 93 chilometri con filo spinato al confine con la Russia, la cui altezza in alcune aree, raggiunge i 2,7 metri, secondo quanto hanno riferito all’agenzia di stampa russa RIA Novosto fonti delle autorità di frontiera della Lettonia.

Nell’estate 2015 era stato concluso un accordo generale tra le autorità di frontiera, le forze di sicurezza e il governo lettone “sulla costruzione delle infrastrutture nella zona di confine dello stato lungo la frontiera lettone-russe”. Il progetto di costruzione riguarda l’intero confine tra la Lettonia e la Russia, lungo 283,6 chilometri e prevedeva l’edificazione di camminamenti coperti in legno, cabine di pattuglia, canali sotterranei, un sentiero principale. L’altezza della barriera è variabile e in alcune punti del confine,  considerati particolarmente sensibili al contrabbando e all’immigrazione clandestina, l’altezza della recinzione con filo spinato raggiunge i 2,7 metri.

“Il costo totale delle opere costruzione è di 21 milioni di euro, al 31 dicembre 2018 era stata costruita la recinzione lungo 207 chilometri di confine, mentre il lavoro totale era già concluso in un’area di frontiera lunga 93 chilometri, mentre il completamento dell’equipaggiamento con garritte, camminamenti coperti e barriera in filo spinato dell’intera zona di confine con la Russia è prevista per il 2020” – hanno spiegato le fonti lettoni all’agenzia di stampa moscovita.

L’analisi dei casi di violazione della frontiere a fini di contrabbando e immigrazione illegale suggerisce che la recinzione aggiuntiva dovrebbe essere costruita lungo altri 100 chilometri del confine, il che costerebbe 5,6 milioni di euro. Il governo di Riga, tuttavia, non ha ancora stanziato fondi per questo scopo e non sono al momento previste modifiche al progetto iniziale.

Il confine della Lettonia con la Russia ha una lunghezza totale di 283,6 chilometri. Ad oggi, dal lato lettone, sono operativi dieci uffici della Guardia di frontiera dello Stato, ognuno dei quali serve aree di lunghezza variabile tra i 22 e i 40 chilometri ed ha un organico che varia tra i 27 e i 53 dipendenti. Lungo la frontiera tra i due paesi sono attivi sette punti di dogana per l’attraversamento legale del confine, di cui cinque su strada e due su ferrovia, lungo le linee Mosca-Riga e San Pietroburgo-Varsavia.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.