Zakharova: in Francia c’è accanimento contro i media russi

Pubblicato il 8 marzo 2019 alle 6:10 in Francia Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La portavoce del ministero degli Esteri della Federazione Russa, Maria Zakharova, ha commentato la situazione riguardante l’agenzia di stampa russa Sputnik ed il canale Russia Today in Francia.

“Apparentemente in Francia c’è un accanimento sistematico nei confronti dei media russi. Non si può lottare contro le fake news e la disinformazione e continuiamo ad avvelenare i media, non è possibile”, ha dichiarato la portavoce.

Come riportato dal settimanale francese Le Point all’inizio del mese scorso, nel corso di una conferenza stampa con i giornalisti francesi, il presidente Emmanuel Macron avrebbe affermato che Eric Drouet, uno dei leader del movimento dei gilet gialli, è “un prodotto dei social network”.

Secondo quanto dichiarato dal capo di Stato francese, i manifestanti ricevono raccomandazioni e consigli dall’estero e la loro attività è supportata da “account comprati sui diversi social network e da troll”, inclusi Russia Today e Sputnik.

In un primo momento, Maria Zakharova aveva ipotizzato che Le Point avesse potuto travisare le parole di Macron. Il ministero degli Esteri russo ha dunque inviato una nota all’Ambasciata francese con la richiesta di commentare le dichiarazioni di Macron sui media russi.

Da parte sua, Margarita Simonyan, direttrice di Sputnik e Russia Today, ha dichiarato che “i media russi non hanno mai comprato account sui social network”, aggiungendo che i gilet gialli amano davvero il canale russo. I video delle manifestazaioni ottengono infatti milioni di visualizzazioni, mentre i corrispondenti del canale seguono le proteste tra le ovazioni e gli applausi dei manifestanti.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.