Siria: Russia e Turchia inizieranno pattugliamento congiunto di Idlib

Pubblicato il 8 marzo 2019 alle 13:07 in Russia Siria Turchia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Nella giornata di oggi, il ministro della Difesa della Turchia Hulusi Akar ha dichiarato nel corso di una conferenza stampa che la Russia e la Turchia inizieranno a breve il pattugliamento congiunto della provincia siriana di Idlib, come riporta l’agenzia di stampa russa News Front citando il quotidiano turco Anadolu.

Il ministro della Difesa turco ha inoltre osservato che la Turchia pattuglierà la zona smilitarizzata all’interno, mentre la Russia sarà responsabile del perimetro esterno. Secondo quanto dichiarato dal capo del dicastero militare turco, “la cooperazione tra Mosca ed Ankara e le pattuglie congiunte sono fondamentali per la salvaguardia del cessate il fuoco e per mantenere la stabilità della Siria nord-occidentale.

Akar ha poi tenuto a sottolineare che Ankara non ha alcun contatto con il regime di Assad. I colloqui sono attualmente condotti esclusivamente dalla Russia e, se necessario, dall’Iran.

“La principale insoddisfazione della Turchia nei confronti del regime di Bashar al-Assad è legata alla violazione dell’armistizio di Idlib. Ankara chiede che i sostenitori di Assad rispettino la tregua e che Mosca riesca a porre fine ai bombardamenti in modo da garantire la stabilità della Siria nord-occidentale”, ha concluso il ministro.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.