Somalia: autobomba di al-Shabaab a Mogadiscio

Pubblicato il 7 marzo 2019 alle 14:21 in Africa Somalia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Almeno 4 persone sono morte, mentre altre 9 sono state ferrite, nell’esplosione di un’autobomba vicino ad un ristorante nel centro di Mogadiscio, giovedì 7 marzo. L’organizzazione terroristica somala al-Shabaab ha rivendicato l’azione, riferendo di “aver colpito un luogo pieno di apostati”.

La polizia locale ha spiegato che l’auto utilizzata dai terroristi, carica di esplosivo, era stata parcheggiata in prossimità di un check-point di sicurezza, non lontano dal palazzo presidenziale. “Lo scoppio è stato molto violento, si è levata una colonna di fumo sopra a tutta l’area”, ha spiegato un ufficiale delle forze di sicurezza, aggiungendo che diverse automobili vicine sono state distrutte.

Il 28 febbraio, i militanti di al-Shabaab hanno fatto esplodere un’autobomba nel centro di Mogadiscio, nei pressi dell’hotel Maka Al-Mukarama, iniziando poi una sparatoria con la polizia, causando la morte di circa 30 persone e il ferimento di altre 80.  

Al-Shabaab, in arabo “la gioventù”, è un gruppo jihadista fondato nel 2006 e affiliata ad al-Qaeda, che mira a rovesciare il governo di Mogadiscio, appoggiato dall’Onu, per prendere il potere e imporre la propria visione della legge islamica, la sharia. In seguito al ritiro del 1994, le truppe americane sono tornate a operare in Somalia nel gennaio 2007.

Il Country Report on Terrorism 2017 del governo americano, come quello del 2016, ha inserito la Somalia tra i rifugi sicuri del terrorismo in Africa, insieme alla regione del Lago Ciad e alla zona trans-sahariana. Il report riferisce che, nel 2017, i terroristi somali hanno utilizzato diverse aree del Paese per architettare e condurre attentati a causa dell’incapacità delle forze di sicurezza locali di attuare riforme e di adottare una legislazione utile ad innalzare la difesa della Somalia.

Nel febbraio del 2017, il presidente Mohamed Abdullahi Mohamed Fermajo, ha dichiarato lo Stato di guerra contro il gruppo terroristico.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.