Corea del Nord disposta a intrattenere nuovi colloqui con gli Stati Uniti

Pubblicato il 1 marzo 2019 alle 13:15 in Corea del Nord USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Corea del Nord ha promesso che intratterrà nuovi colloqui con gli Stati Uniti. Nonostante il secondo incontro tra il leader nordcoreano, Kim Jong-un, e il presidente americano, Donald Trump, avvenuto ad Hanoi, in Vietnam, il 27 e 28 febbraio, sia stato interrotto senza produrre alcun accordo sul nucleare, i due Paesi si sono detti disposti ad organizzare meeting.

Lo stallo è scaturito dalle diverse posizioni assunte dai due leader. Mentre Trump ha chiesto la denuclearizzazione dell’intera penisola coreana, Kim Jong-un ha domandato la completa sospensione delle sanzioni, promettendo la chiusura di un solo impianto nucleare. In una conferenza stampa notturna, il Ministero degli Esteri nordcoreano, tuttavia, ha specificato che Pyongyang vorrebbe che soltanto alcune misure restrittive venissero sospese e che l’offerta di chiudere l’impianto di Yongbyon era l’opzione migliore che potesse proporre.

Nel periodo precedente al summit, gli Stati Uniti si erano offerti di sancire la fine della guerra coreana del 1950-53 e di aprire uffici di collegamento nelle rispettive capitali. In cambio, avevano chiesto alla Corea del Nord di cessare la produzione di materiale fissile per produrre le bombe atomiche. Nonostante Washington sembrasse disposto a offrire la rimozione di qualche sanzione in cambio di un simile accordo, insisteva sul fatto che le penalità imposte dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite dovessero rimanere attive fino a quando la Corea del Nord non avesse completato la denuclearizzazione.

I due si erano già incontrati al vertice del 12 giugno 2018, a Singapore, alla fine del quale avevano firmato un accordo informale, impegnandosi a denuclearizzare la penisola coreana e a sospendere le sanzioni internazionali. Dal primo incontro, tuttavia, erano stati fatti pochi progressi.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.