Venezuela: nuove sanzioni UE per espulsione eurodeputati

Pubblicato il 20 febbraio 2019 alle 6:10 in Europa Venezuela

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

 L’Alta rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini ha inoltre dichiarato che l’espulsione di 6 eurodeputati dal Venezuela non interferirà con il lavoro del gruppo di contatto dell’Unione Europea e di alcuni Paesi della regione a Caracas.

L’Unione Europea intende introdurre nuove sanzioni contro il presidente venezuelano Nicolás Maduro a seguito dell’espulsione di alcuni eurodeputati dal Paese. Ad annunciarlo nella giornata di ieri il capo della diplomazia di Bruxelles Federica Mogherini nel corso di una conferenza stampa a margine della consueta riunione dei ministri degli Esteri dei Paesi membri.

“Stiamo valutando la possibilità di introdurre nuove sanzioni contro il Venezuela a seguito dei recenti avvenimenti che hanno coinvolto alcuni colleghi eurodeputati che si erano recati a Caracas per incontrare Juan Guaidó. Questo è ciò che è emerso nell’incontro di oggi. Se arriveranno proposte dai Paesi membri, ne discuteremo e voteremo”.

L’Alta rappresentante ha tenuto poi a sottolineare che le attuali sanzioni non sono in alcun modo dirette contro i venezuelani, ma contro precisi soggetti che, secondo l’Unione sono responsabili delle violenze e della violazione delle norme internazionali nel paese caraibico.

“La decisione di Maduro di espellere i nostri eurodeputati, ad ogni modo, non interferirà assolutamente con il lavoro del gruppo di contatto dell’Unione Europea e di diversi altri paesi della regione a Caracas”, ha aggiunto la Mogherini.

“La missione tecnica del gruppo di contatto dell’UE si recherà in Venezuela questa settimana e dialogherà con tutti i partecipanti su come è possibile sostenere una transizione pacifica e soprattutto democratica nel Paese”, ha concluso l’Alta rappresentante.

In precedenza, il portavoce del Partito Popolare spagnolo, l’eurodeputato Esteban González Pons, aveva dichiarato che lui ed altri membri della delegazione del Parlamento Europeo sono stati espulsi dal Venezuela su ordine di Maduro. La delegazione avrebbe dovuto incontrare il leader dell’opposizione venezuelana Juan Guaidó insieme agli ambasciatori di alcuni Paesi europei a Caracas.

Da parte sua, il ministro degli Affari Esteri venezuelano Jorge Arreaza ha dichiarato che gli eurodeputati erano stati precedentemente avvertiti dell’impossibilità di entrare nel Paese.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.