Macedonia del Nord: sventato attacco di matrice jihadista

Pubblicato il 16 febbraio 2019 alle 10:18 in Europa Macedonia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le forze di polizia della Macedonia del Nord hanno fatto irruzione in molteplici luoghi, venerdì 16 febbraio, per sventare un potenziale attacco organizzato da alcuni sostenitori dello Stato Islamico, ha riferito il Ministero dell’Interno.

Nel comunicato ministeriale si legge che l’operazione della polizia è stata avviata dopo uno scambio di informazioni con un “Paese partner”, senza ulteriori specificazioni. Oggetti e strumenti collegati al possibile attentato sono stati requisiti, ha aggiunto il Ministero. L’ambasciata statunitense a Skopje, la capitale macedone, ha anch’essa pubblicato un dispaccio in materia di sicurezza, dando l’allarme ed esortando tutti i concittadini americani che si trovassero nel Paese, allertando circa un  “elevato rischio di attacchi terroristici ispirati da ideologia estremista nella Macedonia del Nord”.

La maggior parte della popolazione macedone, ossia circa 2 milioni di persone, è di religione cristiana ortodossa; i cittadini musulmani, invece, si stima che costituiscano circa il 35% della popolazione totale. Secondo i dati in mano alle autorità locali della ex repubblica jugoslava,  sarebbero almeno 130 i cittadini macedoni che hanno combattuto o che stanno attualmente combattendo a fianco ai gruppi jihadisti sia in Siria sia in Iraq.

Nel 2016, un tribunale nazionale ha emesso un verdetto con cui ha condannato fino a 7 anni di reclusione 6 persone, tra cui un imam, le quali si erano unite alla lotta islamista o erano impegnate a reclutare altri sostenitori del gruppo terroristico.

Venerdì 8 febbraio, la Grecia ha infine ratificato un accordo NATO con la Macedonia per l’ammissione dell’ex Repubblica jugoslava in seno all’alleanza militare a guida americana, facendo pendere il Paese nella sfera di influenza degli Stati occidentali, dopo che l’accordo sul nuovo nome dello Stato, Macedonia del Nord, ha messo un punto al conflitto tra Skopje e Atene, durato 28 anni. Se il processo proseguirà secondo i piani, la Macedonia del Nord sarà il 30imo Stato a unirsi alla NATO.

 

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

 

Consultazione delle fonti inglesi e redazione a cura di Claudia Castellani

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.