Consiglio Sicurezza ONU: Russia sosterrà Siria su bombardamento coalizione USA

Pubblicato il 14 febbraio 2019 alle 6:20 in Russia Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Russia sosterrà Damasco nel suo appello al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite riguardo al raid effettuato dalla coalizione guidata dagli Stati Uniti contro il centro abitato di al-Baghuz. Ad affermarlo il ministro degli Esteri della Federazione Russa, Sergej Lavrov.

“In relazione alle proteste di Damasco a seguito del bombardamento della coalizione guidata dagli Stati Uniti contro il villaggio di al-Baghuz, la Siria ha invitato il Consiglio di Sicurezza dell’ONU a esprimersi in merito. Non si tratta di un caso isolato. Non è la prima volta che la coalizione sbaglia un bersaglio”, ha dichiarato il ministro Lavrov nel corso di una conferenza stampa a margine dei colloqui con il ministro degli Esteri del Lesotho.

“Sosterremo la Siria nel Consiglio di Sicurezza, così come daremo il nostro sostegno a tutti quei paesi vittime dell’illegalità creata da forze straniere non invitate”, ha affermato il capo della diplomazia russa.

I media siriani hanno riferito che il raid della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti in un campo profughi nel villaggio siriano di al-Baghuz, nel sud-est del Paese, ha provocato il ferimento e la morte di almeno 70 civili nella giornata di ieri. Nella giornata di lunedì i media siriani avevano segnalato la morte di 16 civili ad al-Baghuz a seguito di un altro attacco aereo della coalizione occidentale.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.