Mosca preoccupata per avvicinamento tra Bielorussia e USA

Pubblicato il 5 febbraio 2019 alle 7:30 in Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Bielorussia sta negoziando un aumento della presenza diplomatica statunitense a livello nazionale. Ad affermarlo il Wall Street Journal, che sottolinea che la decisione potrebbe esacerbare le tensioni tra Mosca e Washington.

Il ministro degli Esteri bielorusso, Vladimir Makey, ha annunciato che Minsk sta tenendo colloqui con Washington “su diverse questioni problematiche inerenti alle relazioni bilaterali, comprese quelle relative alla prospettiva di espandere la presenza diplomatica nei rispettivi paesi”.

Al momento non vi è alcun ambasciatore bielorusso negli Stati Uniti, e nessun ambasciatore americano in Bielorussia. La presenza statunitense in Bielorussia è stata drasticamente ridotta dopo che Minsk ha richiamato l’ambasciatore da Washington nel 2008, in risposta alle sanzioni imposte nei confronti di diverse compagnie bielorusse dal governo statunitense a causa di presunte violazioni dei diritti umani.

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha proseguito il dialogo con l’Occidente dopo che la Russia ha ripreso i persistenti tentativi di unificare i due paesi lo scorso anno nell’ambito di un accordo risalente al 1999 e al quale entrambi gli stati non hanno prestato attenzione per vent’anni.

Nel frattempo, Mosca ha suscitato grande disappunto a Minsk a seguito delle modifiche alla sua legislazione fiscale sull’industria petrolifera. Una mossa che potrebbe costare alla Bielorussia centinaia di milioni di dollari all’anno.

“Tuttavia, la Bielorussia è l’alleato più stretto della Russia, e Mosca continua a considerare questo paese parte del suo esclusivo territorio strategico”, si legge nell’articolo.

La cooperazione tra Russia e Bielorussia si estende in molteplici ambiti, come anche quello militare, avendo piani di lotta comuni in caso di conflitto con i paesi della NATO. Pertanto, qualsiasi aumento della presenza diplomatica statunitense potrebbe allarmare Mosca, che sta già osservando come l’Ucraina si allontana sempre di più dal Cremlino per rafforzare seriamente i suoi legami con Washington.  

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e dall’inglese e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.