Siria e Iran firmano 11 accordi strategici

Pubblicato il 29 gennaio 2019 alle 15:25 in Iran Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Siria e l’Iran hanno firmato 11 accordi strategici a lungo termine, lunedì 28 gennaio, al fine di rafforzare la cooperazione tra Damasco e Teheran.

Secondo quanto riportato da The New Arab, i patti, firmati nel corso della visita in Siria del primo vice presidente iraniano, Eshaq Jahangiri,  riguardano diversi settori, tra cui quello economico, culturale, dell’educazione, delle infrastrutture e degli investimenti. Il primo ministro siriano, Imad Khamis, ha riferito che la firma di tali patti vuole far capire al mondo che la cooperazione tra Iran e Siria è reale, e mira a beneficiare le compagnie iraniane che vogliono investire in territorio siriano.

Gli 11 accordi includono 2 memorandum di intesa tra le autorità ferroviarie dei due Paesi e tra le rispettive autorità di investimento. In merito alle infrastrutture, è stata concordata la riabilitazione dei porti di Tartus e di Latakia, così come la costruzione di un impianto da 540 megawatt.

Jahangiri ha riferito che la Repubblica islamica contribuirà alla riparazione delle stazioni energetiche in Siria, al fine di costruirne di nuove nella provincia di Latakia. Oltre 7 anni di guerra civile hanno comportato un costo, stimato dall’Onu, di circa 400 miliardi di dollari per la ricostruzione della Siria.

Già lo scorso agosto, Damasco e Teheran avevano concluso un accordo di cooperazione militare e, nel corso della guerra civile siriana, l’Iran ha sostenuto il regime del presidente Bahsar al-Assad attraverso rifornimenti petroliferi e linee di credito.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.