Iran avvia esercitazione militare nella provincia di Isfahan

Pubblicato il 26 gennaio 2019 alle 6:01 in Iran Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’Iran ha avviato un’esercitazione militare annuale di due giorni, 25 e 26 gennaio, a cui prendono parte 12.000 truppe. La notizia è stata annunciata dalla tv nazionale dal generale Nozar Nemati, il quale ha riferito che la dimostrazione coprirà una superficie di 500 km quadrati, nella provincia centrale di Isfahan.

Nello specifico, Nemati ha spiegato che le forze di terra metteranno in atto nuove tattiche offensive. Durante il primo giorno di esercitazione, le unità dell’esercito hanno fatto volare due droni Mohajer insieme a due aerei da guerra RF-4 sopra l’area prefissata, al fine di simulare una missione di ricognizione e inviare le immagini dei bersagli alle basi terrestri. I Mohajers sono droni di manifattura delle forze di terra dell’esercito, sono invisibili ai radar e possono compiere missioni in diverse circostanze climatiche.

Sula zona interessata dall’esercitazione sono state dispiegate anche truppe della 55ima Brigata Airbone e la 25esima Brigata a Reazione Rapida, che sono giunte sul luogo paracadutandosi da elicotteri CH-47 e Bell 214.

Secondo quanto riportato dal quotidiano iraniano Tehran Times, lo scopo dell’iniziativa è quella di simulare una situazione di guerra per valutare i recenti cambiamenti nella struttura delle forze terrestri e per testare il potere, la mobilità, l’agilità e anche la logistica aerea degli elicotteri. Il capo dell’Army’s Center for Strategic Studies, Ahmad Reza Pourdastan, ha riferito che l’esercito iraniano sta cercando di provare robot armati per affrontare le minacce.

Teheran, ogni anno, organizza regolarmente esercitazioni per valutare la prontezza delle proprie forze armate. Le autorità iraniane hanno giurato di essere pronte a fronteggiare qualsiasi eventuale attacco da Israele e dagli Stati Uniti, considerati i principali nemici della Repubblica Islamica. Gli ufficiali iraniani, inoltre, hanno più volte riferito di voler rafforzare la potenza militare dell’Iran, tra cui le capacità missilistiche per aumentare la difesa, senza la possibilità di negoziare limiti con gli altri Paesi.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.