Lavrov: dubbi su reale utilità del summit sul Medio Oriente a Varsavia

Pubblicato il 16 gennaio 2019 alle 21:00 in Polonia Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Russia ha ricevuto l’invito per partecipare alla conferenza sul Medio Oriente organizzata dagli Stati Uniti in Polonia, ma dubita che possa contribuire a risolvere i problemi della regione. Ad affermarlo il ministro degli Esteri della Federazione Russa, Sergej Lavrov.

In precedenza, il segretario di Stato degli Stati Uniti Mike Pompeo aveva dichiarato in un’intervista a Fox News che gli USA avrebbero organizzato un summit internazionale per la stabilità e l’assistenza al Medio Oriente dal 13 al 14 febbraio a Varsavia. L’evento, a cui sono invitati i Paesi dell’Asia, dell’Africa, dell’Europa e del Medio Oriente, sarà dedicato alla stabilità e alla pace nella regione e verranno discusse le azioni dell’Iran.

“Abbiamo ricevuto l’invito insieme al programma del summit, che consiste principalmente in discussioni sui conflitti in Siria, Yemen e sui problemi con il programma missilistico iraniano e le azioni dell’Iran nella regione”, ha dichiarato Lavrov.

Il capo della diplomazia russa ha tuttavia osservato che il programma della conferenza polacca manca di un ovvio problema chiave nella regione: l’accordo di pace arabo-israeliano.

“Sembra che l’intera agenda sia orientata alla promozione degli approcci americani per contenere l’Iran. Come sancito dalla posizione ufficiale degli Stati Uniti, il summit di Varsavia sarà ovviamente finalizzato a perseguire proprio questo obiettivo”.

Lavrov ha poi aggiunto che nell’invito viene specificato che il documento finale sarà redatto dagli Stati Uniti e dalla Polonia senza la possibilità che gli altri paesi partecipino a questo processo.

“Francamente, non è molto consono in eventi internazionali. Si tratta in poche parole di un evento a cui circa cinquanta ministri vengono invitati per avallare con la loro presenza un documento che gli Stati Uniti avrebbero potuto scrivere benissimo da soli, con tutto il rispetto per la Polonia. In virtù di queste considerazioni, nutriamo grossi dubbi che un evento simile possa contribuire a risolvere in modo costruttivo i problemi della regione “, ha concluso il ministro.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.