Hamas scagiona 3 cittadini italiani sospettati di essere spie israeliane

Pubblicato il 16 gennaio 2019 alle 12:49 in Italia Palestina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Hamas ha scagionato 3 cittadini italiani ritenuti essere spie sotto copertura dell’unità delle forze di difesa israeliane (IDF) che opera a Gaza. Nella giornata di martedì 15 gennaio, i tre italiani sono stati autorizzati ad uscire dall’edificio dell’Onu dove avevano trovato rifugio, dopo che le loro identità erano state confermate dall’organizzazione palestinese.

Secondo quanto riporta il quotidiano israeliano, The Times of Israel, i sospettati si erano recati presso l’ufficio del Coordinatore Speciale dell’Onu per il processo di pace in Medio Oriente (UNSCO), dopo che le forze di Hamas avevano fermato il veicolo sul quale stavano viaggiando presso un check-point, facendo domande sulla loro identità. Nonostante la squadra di investigatori entrata negli uffici delle Nazioni Unite avesse scoperto che tutti e tre gli uomini avevano passaporti italiani, è stata necessaria la conferma dell’ambasciatore italiano per sollevare ogni dubbio.

A novembre era stata scoperta un’unità di forze speciali dell’IDF che operava a Gaza. Un conseguente scontro a fuoco, in cui un tenente colonnello israeliano è stato ucciso, insieme a 7 uomini armati palestinesi, si è trasformato in uno scambio di fuoco tra Israele e Hamas. In seguito, l’unità IDF era rimasta a Gaza per diverse settimane sotto copertura, fingendo di essere un’organizzazione benefica non governativa.

I tre italiani sospettati, in realtà, sono guardie di sicurezza che si trovavano a Gaza per organizzare l’arrivo presso l’enclave palestinese dell’ambasciatore italiano Gianluigi Benedetti.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.