Marocco soccorre oltre 360 migranti in mare

Pubblicato il 28 dicembre 2018 alle 11:02 in Immigrazione Marocco

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Marina del Marocco ha soccorso oltre 360 migranti nel Mediterraneo che stavano cercando di raggiungere la Spagna. La maggior parte degli stranieri è originaria dell’Africa sub-sahariana, e tra loro sono presenti anche donne e bambini. Tutti sono stati trasportati in sicurezza a bordo di unità navali della Marina, presso i porti più vicini.

Nei primi nove mesi del 2018, il Marocco ha fermato 68.000 migranti in procinto di raggiungere l’Europa in modo irregolare, e ha smantellato 122 reti criminali attive. Oltre agli stranieri originari dell’Africa sub-sahariana, negli ultimi mesi, è stato registrato un numero sempre crescente di cittadini marocchini che tentano lasciare il Paese a bordo di imbarcazioni gestite dai trafficanti.

Secondo le stime dell’Organizzazione Internazionale per la Migrazione (IOM), dal primo gennaio al 19 dicembre 2018, sono morti nel Mediterraneo 2.242 migranti, di cui 769 lungo la tratta occidentale, che collega il Marocco alla Spagna. Il numero maggiore di decessi, tuttavia, è stato registrato lungo il Mediterraneo centrale, tra l’Italia e la Libia, dove hanno perso la vita 1.306 stranieri nello stesso periodo.

Ormai dai mesi estivi, la Spagna è divenuta il principale porto di arrivo in Europa, con oltre 56.000 migranti giunti sulle sue coste dall’inizio dell’anno. Il secondo porto è la Grecia, con più di 31.000 arrivi, mentre il terzo l’Italia con poco più di 23.000 sbarchi. Secondo quanto riportato da Frontex, la rotta del Mediterraneo occidentale, tra il Marocco e la Spagna, è ormai a più attiva ed ha registrato oltre la metà dei tentativi di entrate irregolari in Europa. Nello specifico, a novembre, il numero di migranti senza documenti che ha attraversato la rotta del Mediterraneo occidentale è aumentato del 29% rispetto al novembre 2017, registrando una cifra pari a 4.900. Nei primi 11 mesi del 2018, quasi 53.000 migranti hanno raggiunto la spagna attraversando il Mediterraneo occidentale, numero pari a più del doppio delle stime dell’anno passato. Le principali nazionalità, in tale caso, sono state marocchina, guineana e maliana.

A metà dicembre, l’Unione Europea ha annunciato che donerà al Marocco 148 milioni di euro per assisterlo nella gestione dei flussi migratori. Negli ultimi mesi, le autorità di Rabat hanno indagato su diversi casi in cui i trafficanti di esseri umani sono stati sorpresi mentre utilizzavano imbarcazioni particolarmente veloci per portare i migranti in territorio europeo attraverso il Mediterraneo. 

Consulta l’archivio sull’immigrazione di Sicurezza Internazionale, dove troverai centinaia di articoli in ordine cronologico.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.