Putin rassicura: nessun divieto alla circolazione del dollaro

Pubblicato il 21 dicembre 2018 alle 21:00 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Non c’è e non ci sarà nessun divieto alla circolazione del dollaro americano in Russia, le limitazioni alle insegne dei tassi di cambio non sono legate a questo”, ha dichiarato il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin.

“Quando abbiamo discusso dell’evento di oggi, Dmitry Peskov mi ha detto che hanno rimosso le insegne sui tassi di cambio in alcune città, tra cui Mosca, e la gente sta cominciando a domandarsi il perché di questa decisione. Si tratta forse del preludio di un divieto della circolazione del dollaro americano? Assolutamente no, ci teniamo a chiarire la situazione e a calmare tutti”, ha affermato il presidente Putin nel corso della sua conferenza stampa annuale.

“Questa misura è stata adottata con uno scopo ben preciso: la lotta contro gli uffici di cambio illegali. Vogliamo soltanto mettere ordine in questo settore. Non ci sono altre ragioni e non c’è nulla di cui preoccuparsi”, ha aggiunto.

In generale, stando ai dati del Fondo Monetario Internazionale, il volume dei pagamenti nel mondo in dollari è leggermente diminuito. All’inizio dell’anno la quota dei pagamenti in dollari era al 63%, mentre ora è scesa al 62%. Ma in Russia le transazioni in dollari restano alte con il 69%.

“Ciò è dovuto al fatto che i nostri principali beni di esportazione, in primo luogo il petrolio, sono quotati in borsa in dollari”, ha concluso Putin.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.