Putin: uscita USA da trattato INF avrà conseguenze su sicurezza internazionale

Pubblicato il 18 dicembre 2018 alle 21:00 in Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’uscita degli Stati Uniti dal trattato sui missili a corto e medio raggio (INF) avrà delle conseguenze molto pesanti per la sicurezza internazionale. Ad affermarlo il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin.

Secondo il capo dello Stato russo, questa mossa di Washington può portare al collasso degli equilibri internazionali, sottolineando che gli Stati Uniti fanno sospendono il Trattato “sotto falso pretesto”, considerato che “da molto tempo non lo rispettano”.

Secondo Putin, gli Stati Uniti starebbero iniziando una nuova gara nucleare. Il presidente ha poi aggiunto che in risposta alle azioni degli Stati Uniti, la Russia adotterà ulteriori misure per rafforzare la sicurezza.

Da parte sua, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato l’intenzione di uscire dal Trattato INF il prossimo 20 ottobre. Il 4 dicembre, il Segretario di Stato Mike Pompeo ha ufficialmente accusato la Russia di non rispettare il Contratto, affermando che Washington sospenderà dunque il contratto per poi iniziare la procedura di uscita nel caso in cui Mosca non tornerà alle condizioni previste dal Trattato entro 60 giorni.

Il trattato INF (Intermediate-Range Nuclear Forces Treaty) venne siglato a Washington l’8 dicembre 1987 da Ronald Reagan e Michail Gorbačëv, a seguito del vertice di Reykjavík dell’11 ottobre 1986 tenutosi tra i due Capi di Stato di USA e URSS.

Il trattato fu il primo frutto del cambio al vertice dell’Unione sovietica: esso pose fine alla vicenda degli euromissili, ovvero dei missili nucleari a raggio intermedio installati da USA e URSS sul territorio europeo: prima, gli SS-20 sovietici e, in seguito alla cosiddetta doppia decisione della NATO del 1979, i missili americani IRBM Pershing-2 e quelli cruise da crociera BGM-109 Tomahawk.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.