Tsipras: relazioni con Mosca interesse della Grecia

Pubblicato il 11 dicembre 2018 alle 15:21 in Grecia Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

I legami greco-russi hanno una lunga tradizione, sono nell’interesse di entrambi i paesi, e la Grecia intende svilupparli, indipendentemente dal fatto di essere membro della NATO, ma solo sulla base di interessi nazionali. È quanto ha scritto il primo ministro greco Alexis Tsipras in un articolo apparso sulla stampa ellenica immediatamente dopo il ritorno del premier dal sul suo viaggio in Russia.

L’articolo “Grecia-Russia. Sulla strada del dialogo e della cooperazione” è stato pubblicato sul quotidiano “Efimerida ton syndacton” sabato 8 dicembre, il giorno dopo la visita di Tsipras a Mosca e riportato dalla stampa russa. Nel testo il premier greco ricorda che quello della scorsa settimana è il suo terzo viaggio a Mosca in 3 anni, da quando ha assunto la guida del governo di Atene, ma che per la prima volta si è recato al Cremlino in un altro modo, non come primo ministro di una Grecia sull’orlo del fallimento.

“Le relazioni greco-russe hanno una lunga tradizione – scrive Alexis Tsipras – quest’anno compiamo 190 anni di relazioni diplomatiche, che sono rimaste leali, nonostante gli eventi geopolitici, perché ci sono legami storici, spirituali e culturali tra i nostri popoli”. Nel 1828, quando la Grecia divenne indipendente dall’Impero Ottomano, la Russia, assieme a Francia e Gran Bretagna era una delle “potenze protettrici” dell’indipendenza greca. Fu infatti la flotta russa a sconfiggere la flotta ottomana nella rada di Navarino, costringendo Costantinopoli a riconoscere l’indipendenza greca.

Ora, scrive il premier greco, la Grecia si trova in una situazione diversa, è fuori dal rigoroso controllo delle proprie finanze da parte della troika di creditori, ha completato un duro programma di aggiustamento fiscale, è tornata alla crescita. La Grecia è diventata centro di transito dell’energia nella regione, ha creato nuove opportunità per gli investimenti, ma cosa più importante, ha recuperato e ha rafforzato il suo ruolo geopolitico nella regione, si legge nell’articolo. “Allo stesso tempo, l’interesse della Russia in questa regione a livello diplomatico ed economico è grande” – continua Tsipras, secondo cui la Grecia è pronta a dialogo e cooperazione nel contesto del rispetto reciproco, dopo le tensioni dello scorso luglio, quando Atene espulse diversi diplomatici russi per spionaggio.

“Il livello delle relazioni greco-russe è alto – conclude il premier greco – e queste si concentrano sugli investimenti russi nelle industrie strategiche dell’economia greca, sull’aumento delle esportazioni greche nella Federazione, nonostante il regime di sanzioni, sull’espansione della cooperazione nel campo dell’energia in nuove condizioni, sul ruolo della Russia nella risoluzione del problema di Cipro, sul dialogo riguardo alle questioni regionali, sulla cooperazione e sulle alleanze in un periodo di turbolenze ad est del Mediterraneo, sulla promozione di relazioni europee e russe in un periodo irto di pericoli per la pace”.

Secondo quanto comunica l’ufficio stampa della Presidenza della Federazione russa, lo scorso 7 dicembre, Vladimir Putin ha tenuto colloqui al Cremlino con il primo ministro della Repubblica ellenica, Alexis Tsipras, in Russia per una visita di lavoro. Hanno discusso questioni di cooperazione bilaterale in vari settori, nonché le attuali questioni internazionali e regionali.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.